menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid in Puglia, Lopalco: "Ancora in zona rossa per i contagi in famiglia nel weekend di Pasqua"

Su Fb l'assessore alla Sanità pugliese posta un grafico dell'andamento dei casi nella regione per commentare la permanenza della regione in zona rossa: "Il virus si controlla con i nostri comportamenti" 

Un'altra settimana in zona rossa per la Puglia? La causa, per l'assessore alla Salute Pierluigi Lopalco, è da ricercare nei contagi intrafamiliari avvenuti a Pasqua. Sulla sua pagina Fb, Lopalco posta un grafico che "racconta la pandemia meglio di mille parole".
 
"La prima ondata è quella d’autunno. Si impenna ad ottobre e raggiunge il picco in novembre. La Puglia durate la seconda ondata non conosce zona rossa e l’effetto si vede dal fatto che la curva decresce lentamente e va avanti con un lungo plateau. La terza ondata - prosegue Lopalco - sostenuta dalla variante inglese, presenta una impennata altrettanto veloce ma, grazie al precoce intervento della zona rossa, un altrettanto veloce decremento". Quindi l'assessore si sofferma sul nuovo aumento dei casi registrato negli ultimi giorni: "Il ‘dentino’ che si osserva in fondo è il risultato dei contagi intrafamiliari nel fine settimana pasquale. Si osserva in tutte le province pugliesi. Si ripete in quasi tutte le regioni italiane. Quel dentino, ahimè - afferma Lopalco - porta l’incidenza dell’ultima settimana di valutazione a 262 casi x100.000 e decreta un’ulteriore settimana di zona rossa per la Puglia". 

"Dobbiamo fare tesoro di questa esperienza - aggiunge Lopalco - Il virus si controlla con i nostri comportamenti. Non finiremo mai di dirlo. Non mi dite che non si fanno tamponi e non si fa tracciamento. Se fosse vero, troveremmo meno positivi e l’incidenza sembrerebbe più bassa". "Se siamo in zona rossa - conclude l'assessore - è proprio perché facciamo diagnosi per cercare di fermare la diffusione del virus. Il virus non si imbroglia, con il virus non si scherza. Siamo ad un passo dall’uscita definitiva dal tunnel. Un ultimo sforzo collettivo e ce la facciamo".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento