Attualità

Bari città più per bambini che per anziani e giovani: la classifica de Il Sole 24 Ore

Il capoluogo pugliese non raggiunge risultati eccelsi, seppur senza finire nelle retrovie: per quanto riguarda i minori ottiene un 51esimo posto complessivo. E' novantesima per i giovani 18-35 anni e 69° per gli over 65

Bari è una città più per bambini che per anziani e giovani: è quanto emerge dalla classifica de Il Sole 24 ore sulla qualità della vita nei capoluoghi provinciali e nelle città metropolitane italiane, prendendo in esame 12 indicatori per categoria di età (minori, 18-35 anni e over 65).

Il capoluogo pugliese non raggiunge risultati eccelsi, seppur senza finire nelle retrovie: per quanto riguarda i minori ottiene un 51esimo posto complessivo, brillando nella convenienza delle rette degli asili (11° posto), per la sicurezza dei minori (24° per delitti denunciati) e per l'attrezzatura delle scuole, con un 24° posto per la presenza di piscine e palestre e un 36° per l'accessibilità. Male invece, per la quantità di posti degli asili nido con un 88° posto e un 101° per lo spazio abitativo a disposizione. 

Per i giovani, invece, Bari ottiene un 90° posto. Tra gli aspetti positivi c'è l'impatto dei canoni di locazione rispetto al reddito medito dichiarato (25°) e l'età al parto (22°) nonché un 27° posto per imprenditoria giovanile. Più negativi, invece, i dati sul quoziente nuzialità (85°), gap affitti tra centro e periferia (84°) e attività sportive all'aperto (89°)

Infine, Bari consegue una 69esima piazza per gli anziani ultrasessantacinquenni: in questa graduatoria Bari ottiene il miglior risultato per spesa trasporto disabili e anziani (31°) e  mortalità da demenze e problemi del sistema nervoso (35°). Indietro, invece, per inquinamento acustico (92°) e biblioteche ogni 10mila abitanti over 65 (al 102° posto)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari città più per bambini che per anziani e giovani: la classifica de Il Sole 24 Ore

BariToday è in caricamento