L'impegno dei Rangers per l'ambiente, Scardia: "Città metropolitana istituisca servizio di vigilanza ecologica volontaria"

Le guardie dell'associazione operano con attività di monitoraggio e prevenzione sul territorio, ma la loro azione è 'depotenziata': il direttore regionale dell'associazione spiega perchè

Svolgono un'attività di vigilanza sul territorio, anche attraverso collaborazioni specifiche come l'ultima avviata contro i roghi di rifiuti nelle campagne del Municipio IV, o per il contrasto degli illeciti nel parco di Lama Balice. Sono le guardie volontarie dei Rangers d'Italia - Puglia, da sempre in prima linea nella lotta contro gli illeciti sul piano ambientale.

La loro azione - e quella di chi opera nel loro stesso status - si trova però ad essere limitata come efficacia e incisività a causa dell'applicazione ancora 'monca' di una legge regionale. A spiegarlo è Cristiano Scardia, direttore regionale dei Rangers. "Allo stato - spiega - non possiamo fare attività amministrativa, cioè agire preventivamente prima che il reato accada, ad esempio controllando il formulario di un camion che trasporta scarti edili. Questo è un nostro gap operativo, che tuttavia si sarebbe potuto superare se la Città metropolitana di Bari avesse istituito il servizio di vigilanza ecologica volontaria, che è previsto per legge. Purtroppo però su questo piano è tutto fermo, e quindi non possiamo esercitare quel ruolo di polizia amministrativa in campo ambientale che pure avremmo in capo e che ci avrebbe permesso di identificare anche amministrativamente i trasgressori".

Tale funzione, spiega ancora Scardia, è contemplata dalla legge regionale 10/2003, che disciplina la funzione del volontariato per la salvaguardia dell'ambiente, "ma senza il titolo autorizzativo della Città metropolitana non si può agire". Eppure, altrove tale percorso è stato già intrapreso, e sembra anche funzionare bene: "Quella dei Rangers è una rete nazionale - conclude Scardia - e possiamo dire con certezza che in altre Regioni, dove queste qualifiche ci sono, i risultati che si ottengono sono molto positivi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

  • Spostamenti ingiustificati fuori Comune, cibi e bevande consumati nei pressi di bar e locali: controlli anticovid e multe nel Barese 

Torna su
BariToday è in caricamento