rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Attualità

Il Municipio IV ha il suo gruppo Retake, l'impegno dei volontari per l'ambiente: "Sogniamo un grande parco che unisca tutti i quartieri"

Marco De Tullio, 24 anni, anima del gruppo, racconta le iniziative in cantiere e le idee per il territorio: "Quel rudere abbandonato accanto alla scuola Calamandrei potrebbe diventare un'area verde al servizio dei residenti di tutto il Municipio"

Marco De Tullio ha 24 anni, una laurea in Servizi sociali, un lavoro nel campo delle risorse umane, e una convinzione ben chiara in testa: quella di impegnarsi e fare qualcosa di buono per il territorio in cui vive. E' proprio mosso da questa intenzione che, un paio di anni fa, avvicinandosi all'associazione Retake, Marco comincia a organizzare le prime iniziative a Loseto, dove vive, per ripulire dai rifiuti abbandonati aree verdi e strade. Un impegno che ora vuole portare anche fuori dal suo quartiere, estendendolo all'intero Municipio: è così che è nato il gruppo 'Retake Municipio IV'.

"Siamo il braccio dell'associazione Retake Bari su questo territorio - spiega Marco - D'intesa con il presidente dell'associazione, Fabrizio Milone, intendiamo concentrarci proprio su questo Municipio, anche in vista di cambiamenti come l'ormai prossimo avvio del porta a porta, che purtroppo inevitabilmente porterà con sé l'abbandono dei rifiuti su strada, come già sta succedendo in altre zone". Un impegno, quello di Marco, che rappresenta anche una risposta, una reazione al senso di abbandono e di sfiducia che troppo spesso caratterizza le periferie. "Quando si vive in periferia, lontani dal centro, spesso ci si sente abbandonati. Nessuno si interessa al benessere della collettività, magari tutti sono pronti alla lamentela, ma senza far nulla per risolvere le situazioni. C'è un senso di sfiducia, ma per ottenere risposte anche dalle istituzioni bisogna agire, farsi sentire", dice Marco. "Perché cominciare dall'impegno per l'ambiente? Perché se l'ambiente intorno a te è abbandonato, questo ricadrà sulla tua persona, su come ti senti e come diventi".

Intanto il gruppo Retake Municipio IV, che nei giorni scorsi si è ufficialmente 'presentato' ai cittadini nel corso di un appuntamento nella biblioteca 'Maurogiovanni' di Carbonara, è al lavoro per organizzare le sue prime iniziative. "Siamo in contatto con l'associazione Progetto Carbonara, vorremmo organizzare un primo grande evento, coinvolgendo anche le scuole, con il supporto dell'assessora Paola Romano, grazie alla quale già a novembre 2021, a Loseto, abbiamo organizzato con le scolaresche il clean up del parco Mizzi e del parco Don Vito Marotta", spiega Marco, anima del gruppo insieme a una sua amica, giovane imprenditrice del territorio, Paola Dentamaro. "Ma insieme a noi - assicura - ci sono tante altre persone pronte a essere coinvolte".

Uno degli obiettivi del gruppo è quello di organizzare iniziative di sensibilizzazione rivolte soprattutto alle scuole: "Vogliamo coinvolgere il più possibile i bambini - dice Marco - è da loro che dobbiamo iniziare perché spesso sono proprio i più piccoli che insegnano e danno l'esempio ai genitori".

Ma Retake Municipio IV ha anche individuato una serie di azioni e di richieste per il territorio da rivolgere alle istituzioni. "Uno dei primi obiettivi è collaborare con Amiu per programmare gli interventi di pulizia, perché ci sono delle zone che non vengono mai ripulite e ogni volta bisogna chiamare il numero verde perché questo accada. Inoltre, vogliamo impegnarci per chiedere ad Amtab di riparare e ripristinare le pensiline degli autobus, perché crediamo che uno dei motivi per cui la gente non utilizza i mezzi pubblici riguardi non solo con le condizioni dei mezzi, ma anche quelle delle stesse fermate". Ultimo punto, "la valorizzazione del verde e degli spazi non utilizzati", con una richiesta ben precisa che riguarda in particolare l'immobile, mai completato, abbandonato da decenni e ormai ridotto a rudere, che sorge nei pressi dell'istituto Calamandrei. "Ci impegneremo a capire quale possa essere il futuro di quell'area. E' arrivato il momento di accendere i riflettori su quella zona, capire le motivazioni per cui tutto è fermo da anni. Ci piacerebbe vedere al posto di quel rudere un grande parco che colleghi Carbonara, Ceglie, Loseto e Santa Rita, una grande area verde per tutti i bambini e i residenti del Municipio IV".

Il rudere dell'ex Opera Pia - Aldo Moro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Municipio IV ha il suo gruppo Retake, l'impegno dei volontari per l'ambiente: "Sogniamo un grande parco che unisca tutti i quartieri"

BariToday è in caricamento