menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccolta di carta e cartoni, Bari supera la media nazionale nella classifica Comieco: "Raccolte oltre 71mila tonnellate"

I dati si riferiscono all'anno 2017: la provincia e il capoluogo raggiungono un livello pro capite di 56,5 kg per abitante, ben al di sopra del dato medio del Sud Italia fissato in 34,7

Bari è l'unica provincia pugliese al di sopra della media nazionale per la raccolta differenziata di carta e cartoni: la provincia del capoluogo regionale è in testa rispetto alle altre della Puglia, come confermato dai numeri di Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) nel dossier sui dati 2017 in Italia. La provincia di Bari raccoglie più di 71 mila tonnellate di materiale e raggiunge un pro capite di 56,5 kg per abitante, ben al di sopra del dato medio del Sud Italia fissato in 34,7. La media nazionale supera i 54 kg per abitante. Bari è nettamente più avanti rispetto alle altre zone della Puglia dove il fanalino di coda è rappresentato da Taranto con 26,8 kg/abitante raccolti.

“La costante crescita della Puglia è un segnale incoraggiante, soprattutto in un Sud che fa fatica a ottimizzare investimenti e know-how e che ha un potenziale ancora molto alto”, commenta Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco. “Il consorzio nel 2017 ha gestito il 78,6% della quantità totale di carta e cartone raccolta nella regione, mantenendo il suo ruolo di garante del riciclo e dello sviluppo dei servizi di raccolta. L’impegno dei cittadini e delle amministrazioni nel separare e raccogliere correttamente carta e cartone si è poi tradotto in quasi 10 milioni di
euro di corrispettivi economici che Comieco ha destinato ai 227 comuni pugliesi convenzionati".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento