menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovi alloggi popolari e illuminazione a Sant'Anna, riqualificazione energetica per Santa Rita e San Paolo: finanziamento da 6 milioni di euro

Il Comune si è visto approvare tutti i progetti presentati al bando regionale 'Programma dell’Abitare Sostenibile e Solidale Regione Puglia'

Nuovi alloggi e pubblica illuminazione a Sant'Anna, riqualificazione energetica degli edifici per i quartieri Santa Rita e San Paolo. Finanziati tutti i progetti del bando regionale 'Programma dell’Abitare Sostenibile e Solidale Regione Puglia', presentati dal Comune di Bari. La conferma arriva dall'assessore al Patrimonio ed Erp Vito Lacoppola: il finanziamento complessivo è di 6 milioni di euro. 

I progetti finanziati

Il Comune ha ottenuto così un supporto finanziario per la costruzione di 16 nuovi alloggi di E.R.P. di tipologia Nzeb (Nearly zero energy building: edificio il cui consumo energetico è quasi pari a zero) nel quartiere Sant’Anna - sottomaglia 2/13 del Comparto 2 della Maglia 22 di P.R.G, con affidamento degli interventi ad ARCA Puglia: finanziamento 2 milioni di euro. L'Arca Puglia ha invece ricevuto il finanziamento Per la costruzione di altri 16 alloggi di E.R.P. di tipologia Nzeb nel quartiere Sant’Anna - sottomaglia 2/13 del Comparto 2 della Maglia 22 di P.R.G con cessione gratuita della aree da parte del Comune di Bari ad mARCA Puglia per la realizzazione dell’intervento: finanziamento 2 milioni di euro;

Per il Comune di Bari finanziati anche interventi di manutenzione straordinaria di alloggi e di immobili di sua proprietà e in particolare interventi di riqualificazione energetica ai fini di una riduzione dei costi di conduzione e di gestione, con innalzamento di almeno due classi della prestazione energetica, di 48 alloggi di Erp nel quartiere Santa Rita, con affidamento degli interventi ad Arca Puglia: finanziamento 1 milione di euro. Mentre ARCA Puglia ha ricevuto un finanziamento per gli interventi di manutenzione straordinaria di alloggi e di immobili di sua proprietà e in particolare interventi di riqualificazione energetica ai fini di una riduzione dei costi di conduzione e di gestione, con innalzamento di almeno due classi della prestazione energetica, negli immobili del quartiere San Paolo, siti in viale Puglia nn. 2-4, via Barisano da Trani nn. 14 A/B/C e via Violante nn. 2-4-6: finanziamento 500mila euro. L'ultimo finanziamento riguarda gli interventi di urbanizzazione primaria e secondaria nell’ambito di insediamenti di Erp al fine di incentivare la realizzazione di infrastrutture pubbliche, non finanziate nell’ambito della programmazione comunale, per arrecare benefici ulteriori ai quartieri interessati anche dalla presenza degli edifici di E.R.P. di proprietà dell’ARCA Puglia: si tratta della realizzazione di nuovi impianti di pubblica illuminazione negli insediamenti di Sant’Anna: finanziamento 500mila euro.

“Siamo molto soddisfatti degli esiti di questa candidatura - commenta Vito Lacoppola - frutto di una proficua collaborazione tra gli uffici comunali e l’Arca Puglia Centrale per la redazione di progetti finalizzati a garantire non solo il diritto all’abitare, con la costruzione di nuovi alloggi per le famiglie in difficoltà, ma anche la qualità e la sostenibilità degli insediamenti di edilizia residenziale pubblica esistenti, con la programmazione di interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico e l’esecuzione di alcune opere di urbanizzazione, in particolare per la pubblica illuminazione a Sant’Anna. Questi finanziamenti ci consentiranno da un lato di continuare a costruire alloggi pubblici di qualità nell’abitato di Sant’Anna, dall’altro di realizzare interventi mirati al recupero del patrimonio di Erp esistente a Santa Rita e San Paolo, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini assegnatari degli alloggi pubblici sul territorio comunale". "Il nostro impegno per dare contenuto al nuovo piano Casa - prosegue -, d'intesa con i nostri partner istituzionali, si sostanzia anche attraverso la partecipazione al Bando MIT Qualità dell'Abitare al quale abbiamo candidato interventi infrastrutturali, di ricostruzione ed efficientamento previsti nelle zone di edilizia residenziale popolare di San Pio e Santa Rita”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento