Roberto Pansini ospite a "I Quarantoni" dove si racconta la mission per valorizzare il brand Puglia

E' un format di intrattenimento, essendo due dei conduttori pugliesi e di origini molfettesi, si è voluto mantenere un contatto con la terra di origine ospitano Roberto Pansini, fautore del brand I Love Molfetta

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Sta conquistando un pubblico sempre più numeroso il format "I Quarantoni", nato per divagarsi un po' durante il periodo di quarantena. Già nelle prime puntate le visualizzazioni raggiungono un notevole numero di utenti. Il programma è condotto dagli stessi ideatori: Antonio Dell’Olio, Nino Pisani e Tony Di Matteo. In ogni puntata c'è la preziosa partecipazione della Youtuber Arianna White e moltissimi ospiti speciali. E' un format di intrattenimento che spazia dalla musica alla moda, dalle nuove tendenze alle curiosità. Essendo due dei conduttori di origini molfettesi, si è voluto mantenere un contatto con la terra di origine e, dopo aver ospitato la giornalista Paola Copertino che ha raccontato il periodo di LockDown, grazie alla sua intermediazione, seguirà come ospitata il molfettese Roberto Pansini, fautore del brand I Love Molfetta, delegato della CIM Regione Puglia (Confederazione degli Italiani nel Mondo), Presidente dell'Associazione Oll Muvi, ideatore del MatriMovie e consigliere del CGPM ( Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo) Regione Puglia, ormai cittadino del mondo per il ruolo che riveste nel creare ponti e legami con le diverse comunità emigrate. L' appuntamento con "l Quarantoni" è sul web, dalle ore 9:00 p.m. di giovedì 11 giugno, in cui Roberto Pansini ci parlerà della sua terra, Molfetta (Bari), delle comunità dei molfettesi sparsi nel mondo e tanto altro ancora. A lui si devono tante idee originali ed innovative, diverse le mission realizzate per la promozione del territorio all'estero, da quindici anni è il referente per la Società Madonna dei Martiri di Hoboken, di cui è membro onorario, suo il progetto "Illuminiamo la tradizione" (We Light The Tradition) in cui è riuscito a portare le luminarie pugliesi alla festa gemella della Madonna dei Martiri negli USA, una donazione alla comunità pugliese in America. Sarà quindi l'occasione, per gli ascoltatori di conoscere racconti, storie ed episodi che legano i molfettesi o i pugliesi residenti all'estero sempre legati alle loro radici. Molfetta si conferma una "fucina di talenti" nelle precedenti puntate è stato ospitato il regista Giulio Mastromauro, vincitore del David di Donatello 2020, nelle prossime puntate si racconterà la stilista Bianca Maria Gervasio, anche lei molfettese, trapiantata a Milano nell'alta moda.

Torna su
BariToday è in caricamento