rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Attualità

Rotatorie di Baridomani e Nuova San Paolo, dal Comune nuovo sì in Giunta: "Obiettivo cantieri entro 2023"

L'assessore Galasso: "Le rotatorie sorgeranno su strade ad alto scorrimento per rendere più agevole e sicuro l’ingresso ai complessi residenziali esistenti"

La Giunta comunale di Bari ha approvato due studi di fattibilità per realizzare altrettante rotatorie  lungo strada Caratore del Carmine (Sp 110 Modugno- Carbonara), in corrispondenza del complesso Bari Domani, e lungo la strada ex Sp  54 nelle vicinanze dell’accesso a via Enrico Dalfino, nel quartiere denominato Nuova San Paolo.

Si tratta di un nuovo passaggio 'burocratico', spiega a Baritoday l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, "con uno studio di fattibilità più dettagliato e aggiornato con i prezzi dopo i rincari dovuti alla pandemia. Il prossimo step sarà quello di andare verso la progettazione definitiva ed esecutiva e contiamo di appaltare le due opere entro il 2023". L'importo delle due rotatorie ammonta singolarmente a 600mila euro

In particolare, per la prima opera, da molto tempo auspicata dai residenti della zona, il progetto risponde "alla necessità  - spiega il Comune - di garantire l’accesso in sicurezza alle residenze esistenti, in tutte le direzioni di marcia, favorendo anche la moderazione della velocità di transito attraverso la funzione di traffic calming che la nuova tipologia di incrocio sarà in grado di assicurare".

29-06-22 planimetria rotatoria Bari Domani-2

Il secondo intervento, invece, oltre ad assicurare l’accesso alla Nuova San Paolo, consentirà anche la connessione diretta e sicura con le aree in cui ricadono i campi sportivi, oggi separati dalla strada provinciale e per questo inutilizzati.Entrambi i progetti, inoltre, prevedono la realizzazione di un nuovo impianto di pubblica illuminazione, l’eventuale rafforzamento del sistema di smaltimento delle acque meteoriche e interventi di sistemazione a verde nelle isole spartitraffico e all’interno delle rotatorie.

“All’interno del Piano triennale delle opere pubbliche - aggiunge Giuseppe Galasso - trovano spazio questi importanti studi di fattibilità relativi a due opere molto attese dai residenti. Le rotatorie sorgeranno, infatti, su strade ad alto scorrimento per rendere più agevole e sicuro l’ingresso ai complessi residenziali esistenti. In particolare, la rotatoria che sorgerà tra Modugno e Carbonara sarà realizzata in corrispondenza dell’accesso attualmente utilizzato dagli autobus; verrà contestualmente invertito il senso di percorrenza della viabilità interna circostante il complesso edilizio, in modo tale da servire con la rotatoria tutte le possibili direzioni di marcia. Per quanto riguarda il territorio della Nuova San Paolo, la rotatoria permetterà non solo di accedere dalla ex strada provinciale ma anche di raggiungere gli impianti sportivi ubicati al di là della provinciale stessa in modo sicuro, anche a piedi, grazie all’esecuzione di marciapiedi e attraversamenti pedonali, o in bicicletta, attraverso il percorso ciclabile anulare che sarà realizzato attorno alla rotatoria. Il nostro obiettivo è quello di sviluppare nel più breve tempo possibile le progettazioni esecutive delle due opere, al fine di realizzarle nell’ambito degli accordi quadro per le manutenzioni straordinarie delle strade già appaltati o di prossimo appalto” conclude Galasso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotatorie di Baridomani e Nuova San Paolo, dal Comune nuovo sì in Giunta: "Obiettivo cantieri entro 2023"

BariToday è in caricamento