Sciopero dei trasporti in arrivo: stop di quattro ore il 21 gennaio

L'astensione dal lavoro, proclamata dai sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna, legata ad alcune nuove norme che riguardano il settore dei trasporti

Lunedì di possibili disagi in arrivo per chi utilizza i mezzi pubblici. Per la giornata del 21 gennaio, infatti, i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna hanno proclamato uno sciopero della durata di 4 ore.

Alla base dell'astensione dal lavoro, come spiegano le sigle sindacali in un comunicato congiunto, ci sono alcune novità che riguardano il settore dei trasporti: “A seguito delle proposte europee di modifica peggiorativa dei regolamenti 561/06 sui tempi di guida e di riposo e 1073/2009, che liberalizza il mercato internazionale dei servizi di trasporto passeggeri a lunga percorrenza, svolto con autobus e pullman nell’Unione europea”. Di seguito le modalità di sciopero comunicate dalle diverse aziende di trasporto pubblico locale.

Lo sciopero per Amtab

"Le modalità di sciopero, comunicate dalle Segreterie Territoriali Autoferrotranvieri della Provincia di Bari, sono di seguito riportate:  personale di esercizio TPL (conducenti, operatori di esercizio, verificatori T.V.,    addetti esercizio): dalle ore 08:30 alle ore 12:30; personale impianti fissi (uffici, officine, depositi, autorimesse e sosta): ultime 4 ore   della prestazione lavorativa giornaliera Durante le ore di sciopero, secondo quanto previsto dall’art. 6 e 7 del regolamento di servizio, saranno assicurate alcune prestazioni minime indispensabili: Centro Operativo: 2 unità; Numero Verde: 1 unità; Impianti di aree di sosta automatizzate: 1 unità per ogni impianto; Squadra antincendio/emergenza: 1 unità; Manutenzione e rimessaggio: 1 Capo Operatore, 2 Operatori e 2 Collaboratori di Esercizio (conducenti di rimessa) Ulteriori informazioni circa l’astensione potranno essere richieste agli Operatori del Numero Verde 800450444.

Ferrovie del Sud Est: le modalità di sciopero

"Dalle ore 8,30 alle ore 12,30 lunedì 21 gennaio 2019 i treni e gli autobus potranno subire cancellazioni o variazioni, per lo sciopero nazionale del Trasporto Pubblico Locale. Le segreterie nazionali FILT CGIL, FIT CISL, UILT UIL, FAISA CISAL e UGL AUTOFERROTRANVIERI hanno proclamato uno sciopero nazionale del settore del TPL interessante tutto il personale di FSE per il giorno 21 gennaio 2019 per ragioni di natura politica. Lo sciopero avrà una durata di 4 ore. Inizio alle ore 08:30
Fine alle ore 12:30. Il dato di adesione aziendale rilevato per iniziative proclamate dalle medesime sigle è del 37% riferito allo sciopero Aziendale del 6 luglio 2018".

La situazione di Ferrovie Appulo Lucane

Anche treni e bus delle Ferrovie Appulo Lucane sono interessati dallo sciopero in programma il 21 gennaio prossimo. In particolare nella fascia oraria 8.30-12.30 potranno verificarsi ritardi e soppressioni delle corse, ricordano dall'azienda. "Saranno comunque assicurati tutti i servizi ferroviari e automobilistici nelle fasce di garanzia, ossia dalle ore 5.30 alle ore 8.30 e dalle ore 12.30 alle ore 15.30" spiegano, confermando poi che al termine dello sciopero il servizio riprenderà regolarmente.

Gli orari dei treni e dei bus garantiti durante la protesta possono essere consultati a questo indirizzo.

*Notizia in aggiornamento

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bari usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

  • Spostamenti ingiustificati fuori Comune, cibi e bevande consumati nei pressi di bar e locali: controlli anticovid e multe nel Barese 

  • Covid a Bari, positivi sopra quota 3100: più di 4200 i cittadini in isolamento domiciliare

Torna su
BariToday è in caricamento