menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In arrivo l'ordinanza di Emiliano: Dad a scelta fino alla fine della scuola e attivazione dei Team socio sanitari

Tra venerdì 23 e sabato 24 aprile arriveranno le nuove disposizioni con la conferma della didattica a distanza a scelta per le famiglie prolungata però fino al termine delle lezioni, dal 2 maggio dovrebbero partire i presidi sanitari

Per la nuova ordinanza del governatore Michele Emiliano dovrebbe essere questione di ore. Tra venerdì 23 e sabato 24 aprile arriveranno le nuove disposizioni che riguardano la scuola. Fonti vicine alla Regione parlano della volontà del presidente della Giunta di confermare la didattica a distanza a scelta per le famiglie. L’intenzione sarebbe quella di estenderla fino al termine delle attività didattiche, quindi fino al termine dell’anno scolastico, fermo restando l’applicazione del decreto legge in merito. Da lunedì 26, del resto, la Puglia dovrebbe diventare quantomeno arancione (ma è in bilico addirittura la zona gialla per il calo repentino dei contagi) secondo i colori decretati dalle misure antiCovid e il mancato ritorno in presenza, come deciso dal governo, non può essere più giustificato dalla zona di massima emergenza di colore rosso. Rimane l’opzione per le famiglie, che potranno scegliere se far seguire le lezioni ai propri figli a distanza. Opzione da sempre crticicata dai sindcati che chiedono invece che sia la Regione a prendersi la responsailità della decisione.

È un diritto costituzionale delle famiglie – aveva ribadito i giorni scorsi Emiliano - quello di proteggere la propria salute durante una pandemia, tutto ovviamente fatto con criterio e buon senso e senza mai dire che Dad è meglio di quella in presenza, ci mancherebbe”. Emiliano aveva anche fatto intendere che la possibilità di scelta potesse essere prolungata fino al 15 maggio ma ora le intenzioni sarebbero quelle di chiudere l’anno scolastico con questa possibilità, nell’ottica “di rientrare bene in classe a ottobre”.

Altra novità dovrebbero essere i Toss (Team degli operatori socio sanitari) a partire dl 2 maggio. È il sistema ideato per il rientro a scuola in sicurezza con screening e test antigenici rapidi ripetuti ogni 14 giorni in favore di tutto il personale scolastico e infine la vaccinazione contro il Covid 19 nella seconda fase del piano nazionale dei docenti, a partire da quelli in condizioni di fragilità. Non solo, al team è affidato il compito di effettuare la sorveglianza, sanitaria ed epidemiologica, relativa all’emergenza Covid-19 per soddisfare le esigenze di alunni, docenti e personale Ata attraverso tracciamento, consulenze, indicazioni, monitoraggio e gestione dei casi sospetti. Non si tratta propriamente di una novità. L’attivazione del gruppo strettamente legato agli uffici Asl Covid-19 era stato già annunciato per gennaio dall’assessore regionale alla Salute Pierluigi Lopalco. Ma finora non si era vista traccia.

In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento