menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola in Puglia, Tar respinge ricorso contro la nuova ordinanza di Emiliano: ok alla Ddi con opzione presenza fino al 14 marzo

Per i giudici la Regione ha recepito le osservazioni che avevano portato il tribunale alla bocciatura del precedente provvedimento

Ottiene il via libera del Tar e resta in vigore fino al 14 marzo la nuova ordinanza della Regione Puglia sulla scuola. Il Tribunale amministrativo regionale di Bari ha respinto il nuovo ricorso presentato da un gruppo di genitori (e preannunciato nei giorni scorsi dal Codacons). Per i giudici, il provvedimento emanato martedì 23 febbraio ha recepito le osservazioni che avevano portato i giudici alla sospensione della precedente ordinanza.

In Puglia, dunque, fino al 14 marzo resta il ricorso alla Didattica digitale integrata al 100%, ma con la possibilità, negli asili, nelle primarie, alle Medie e nei Cpia, di ammettere alle lezioni in presenza tutti gli alunni che "per ragioni non diversamente affrontabili" non potrebbero usufruire della ddi. Per quanto riguarda le Superiori, invece, le istituzioni scolastiche ammetteranno "in presenza tutti gli studenti che, per ragioni non diversamente affrontabili, non abbiano la possibilità di partecipare alla didattica digitale integrata, nel limite del 50% della popolazione scolastica, possibilmente per ogni singola classe".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Emiliano contro il coprifuoco alle 22: "Non ha senso e penalizza il turismo". Sulla scuola "il problema è per i mezzi di trasporto"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento