"Il cibo è vita, non buttarlo", Solfrizzi e Stornaiolo protagonisti della campagna anti-spreco della Regione Puglia

I due popolari attori baresi nello spot che da luglio andrà in onda in tv e sarà diffuso attraverso i social network: l'obiettivo è quello di educare i cittadini a consumare meglio cibo e prodotti

"Il cibo è vita, non sprecarlo!": è il messaggio principale del video promozionale della Regione Puglia contro gli sprechi alimentari, presentato questa mattina a Bari. Protagonisti dello spot, i popolari attori Antonio Stornaiolo ed Emilio Solfrizzi, nei panni, rispettivamente, della 'coscienza' e di un cittadino assonnato e in preda alle cattive abitudini quotidiane. La campagna sarà diffusa in tv e sui social dal 1° luglio e per tutta l'estate, alla quale saranno affiancatei progetti territoriali per circa 700mila euro, in collaborazione con Anci e numerose realtà locali che svolgono un ruolo essenziale nella lotta agli sprechi, tra cui i baresi di 'Avanzi Popolo 2.0'. Per le città capoluogo la Regione ha stanziato altre 500mila euro.

“Vogliamo sensibilizzare i pugliesi  - ha dichiarato il governatore Michele Emiliano - sull’opportunità di utilizzare bene il cibo che si ha in casa, controllando le date di scadenza, ma senza pensare che quelle date corrispondano, se superate, ad un pericolo: bisogna verificare che gli alimenti siano ben conservati, ma soprattutto dare sostegno a tutte quelle associazioni e organizzazioni che insieme ai Comuni vanno a prendere il cibo non utilizzato dalle mense scolastiche, dagli ospedali, da tutti i luoghi e le aziende e le restituiscono per l’utilizzo da parte di quelle famiglie che in questo momento ne hanno interesse. È un modo anche per rafforzare una cultura del rispetto nei confronti del cibo, del modo in cui viene prodotto. Consumare in modo consapevole e senza sprechi significa inquinare meno, significa soprattutto condividere e creare spirito di comunità in un momento in cui pare che gli egoismi siano l’unica ricetta per uscire dalla povertà. Non è così: dalla povertà non si esce da soli, si esce insieme e mi auguro che questa legge che porta il nome di Totò Negro ci consenta anche di lanciare un messaggio politico dal punto di vista alto: spezzare il pane tra le persone significa condividere e vivere più felicemente e con maggiore consapevolezza. Questa è una legge davvero di cui la Puglia è orgogliosa” ha poi concluso Emiliano.

“L’idea dello spot  - ha detto Antonio Stornaiolo - è nata partendo dalle nostre origini contadine: i nostri nonni ci dicevamo di non buttare il cibo perché è peccato. Siamo orgogliosi di far parte di una regione che dimostra di essere in prima fila rispetto alla comunicazione delle buone pratiche. Abbiamo realizzato questi primi due spot pro bono, siamo felici di essere testimonial di questa Puglia bella e immaginiamo questa campagna come una serie per la diffusione di buone pratiche”.

“Sono orgoglioso di quello che abbiamo realizzato - ha ribadito Emilio Solfrizzi- perché abbiamo visto un piccolo pezzo di cinema con questi spot. Ringrazio un gruppo di lavoro meraviglioso che è nostro, made in Puglia, abbiamo spot di qualità e ci auguriamo di poter continuare. Il problema dello spreco alimentare è immenso, ma da un punto dovevamo cominciare. Ci piaceva l’idea di raccontare la disperazione di chi veicola un messaggio avendo ragione. Ma anche la disperazione di chi lo riceve questo messaggio, consapevole che chi gli parla dice la cosa giusta: quello messo in mora lo sa che deve farla quella cosa giusta, ma ancora non ci riesce. Bisogna quindi accompagnare le persone verso quel risultato, non solo cazziarle. Esortiamo quindi a non sprecare cibo, e cerchiamo di far aprire la discussione su questo tema nelle famiglie”.

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Animali domestici: le regole da rispettare se vivi in un condominio

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Battiti Live a Bari, svelato il cast: ecco chi sarà sul palco per il gran finale

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • Morta dopo intervento per dimagrire alla Mater Dei, indagati 3 medici: domani l'autopsia

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento