Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

Manutenzione straordinaria del San Nicola, dal Comune sì alla delibera: 2 milioni per ripristinare le componenti strutturali

Gli interventi, in diverse fasi, consentiranno di ripristinare le componenti strutturali in cemento armato dell'impianto cittadino, intervenendo, all'occorrenza, senza dover ricorrere a singoli affidamenti. I lavori dal 2020

Sarà aggiudicata entro l'anno la progettazione esecutiva per la manutenzione straordinaria delle componenti edilizie dello stadio San Nicola di Bari: stamane la Giunta comunale ha approvato la delibera che predispone l'accordo quadro biennale, valido fino al 2020, mettendo a disposizione circa 2 milioni di euro. Gli interventi, in diverse fasi, consentiranno di ripristinare le componenti strutturali in cemento armato dell'impianto cittadino, intervenendo, all'occorrenza, senza dover ricorrere a singoli affidamenti. I lavori potranno interessare le superfici in calcestruzzo, l'impermeabilizzazione della struttura, la sigillatura dei giunti, il controllo delle componenti in acciaio, alcune opere di ripristino della carpenteria metallica e la verifica e il ripristino degli elementi che costituiscono le passerelle che favoriscono l’accesso alla copertura dello stadio, oltre a lavorazioni edili di qualsiasi tipo.

“Il dispositivo dell’accordo quadro ci permetterà di intervenire tempestivamente sulle criticità strutturali che lo stadio San Nicola, inaugurato nel 1990, presenta in maniera più o meno evidente - ha affermato l’assessore Galasso -. Questo era un intervento già inserito nel piano triennale delle opere pubbliche ma, visti i tempi contingentati rispetto all’utilizzo dell’impianto, sarebbe stato difficile programmare un’unica sessione di lavori di manutenzione che avrebbe comportato presumibilmente uno stop alle attività sportive. In questo modo riusciamo ad intervenire in maniera puntuale e continua, senza intralciare le manifestazioni in programma. L’attenzione della giunta e dell’amministrazione comunale sugli impianti sportivi è altissima e non si concentra solo sullo stadio San Nicola: abbiamo migliorato la situazione illuminotecnica del Palaflorio che sempre più spesso ospita eventi sportivi internazionali, negli anni scorsi abbiamo lavorato sulle piscine comunali che prevediamo di migliorare ulteriormente con altri lavori e contiamo presto di avviare gli interventi per la realizzazione del nuovo stadio del rugby a Catino”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manutenzione straordinaria del San Nicola, dal Comune sì alla delibera: 2 milioni per ripristinare le componenti strutturali

BariToday è in caricamento