rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità

Il sì alla strada Camionale di Bari nell'ultimo Consiglio comunale: "Opera da 230 milioni di euro, decongestionerà la città dai tir"

Il tratto terminale dell’opera, dall’intersezione a rotatoria con viale Europa sino all’ingresso nel porto (colmata di Marisabella), è costituito da una viabilità dedicata, senza alcuna altra intersezione con la viabilità ordinaria della città

Il Consiglio comunale, nell'ultima seduta del proprio mandato quinquennale cominciato nel 2019, ha approvato (con 21 voti a favore e 7 astenuti) il progetto della strada camionale di Bari di collegamento tra l’autostrada A14 e il porto di Bari per l’adozione della variante urbanistica in relazione alle aree interessate dal tracciato, ai fini dell’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio (in quanto il progetto non è conforme al vigente PRG). 

La strada camionale, la cui realizzazione è stata aggiudicata al RTI composto da Cobar Spa e Europea 92 Spa, per un importo complessivo dei lavori di 223 milioni di euro, è un’arteria strategica lunga 10 chilometri e 800 metri che rappresenta un’opera di miglioramento trasportistico - urbanistico in grado di smaltire i flussi di traffico pesante diretti verso il porto di Bari tramite un accesso diretto all’area portuale, senza passare dal cuore della città. L'approvazione ha visto qualche malumore in aula, soprattutto da parte delle opposizioni, per i tempi stretti, dovuti ai tempi molto ristretti di approdo della delibera in aula dopo l'approvazione in Giunta.

L’opera costituisce un importante completamento della rete infrastrutturale prevista nel Piano Regionale dei Trasporti, consentendo ai traffici pesanti di raggiungere il porto attraverso una viabilità dedicata con il minor impatto possibile sul contesto abitato e con la possibilità di riorganizzare l’assetto dei collegamenti tra le vie di comunicazione dell’intera area metropolitana, alleggerendo le viabilità critiche attraverso una progettazione integrata che interessa i territori dei Comuni di Bari, Modugno e Bitonto. La nuova arteria stradale permetterà di collegare il porto di Bari direttamente con l’A14 mediante la creazione di un nuovo casello intermedio tra quelli di Bari-Modugno e Bitonto, raccordando con un percorso di poco più di 10 km anche altri importanti poli strategici quali l’Interporto Regionale, la S.S. 16 tangenziale di Bari, l’Aeroporto Karol Wojtyla e l’intera zona industriale.

Il tratto terminale dell’opera, dall’intersezione a rotatoria con viale Europa sino all’ingresso nel porto (colmata di Marisabella), è costituito da una viabilità dedicata, senza alcuna altra intersezione con la viabilità ordinaria della città. La realizzazione della strada camionale è finanziata con fondi statali attraverso varie delibere CIPE e accordi intervenuti con l’Autorità di Sistema del Mar Adriatico Meridionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sì alla strada Camionale di Bari nell'ultimo Consiglio comunale: "Opera da 230 milioni di euro, decongestionerà la città dai tir"

BariToday è in caricamento