rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Attualità Ruvo di Puglia

Studenti esentati dall'interrogazione in Scienze dopo una giornata di lavoro negli oliveti, l'iniziativa di una professoressa di Ruvo

L'idea della docente Valeria Scaringella, applicata nel liceo 'Orazio Tedone' della cittadina in provincia di Bari, ha l'obiettivo di avvicinare le nuove generazioni alle tradizioni ed alla cultura locale

La giornata consumata in campagna, a raccogliere le olive, consente agli studenti di essere esentati dall'interrogazione in Scienze il giorno successivo. È questa l'originale iniziativa messa in campo da un'insegnante 40enne, Valeria Scaringella, nel liceo scientifico e linguistico 'Orazio Tedone' di Ruvo di Puglia, in provincia di Bari. Gli alunni del terzo anno, secondo quanto riporta l'Ansa, posso ottenere la giustificazione presentando concrete prove dell'impegno profuso fra gli ulivi nella giornata precedente a quella che li vede assistere alla lezione di Scienze della docente.

L'idea della professoressa, di Corato, pare stia riscontrando buon successo fra i ragazzi: l'interrogazione è così evitata con la presentazione di magliette sporche di terreno o unghia annerite dal lavoro negli oliveti. L'obiettivo dell'operazione, secondo l'insegnante, risiede nell'avvicinamento delle nuove generazioni alle tradizioni ed alla cultura locale, fatta anche del rapporto diretto con la terra. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti esentati dall'interrogazione in Scienze dopo una giornata di lavoro negli oliveti, l'iniziativa di una professoressa di Ruvo

BariToday è in caricamento