Tablet, laboratori attrezzati per ogni materia e stampanti 3d: così alla 'Falcone-Borsellino' cambia il modo di far lezione

Inaugurati questa mattina i nuovi spazi di apprendimento, tra multimedialità e nuova organizzazione della didattica

Sono stati inaugurati questa mattina i nuovi ambienti di apprendimento collaborativo della scuola “Falcone-Borsellino”. 

Strumenti innovativi e aule diversificate

La modalità di apprendimento, infatti, è basata sull’autonomia dello studente e sull’opportunità di renderlo partecipe e responsabile della formazione. I ragazzi possono, in questo modo, frequentare più aule, attrezzate a seconda delle materie, che diventano dei veri e propri laboratori disciplinari, mentre gli spazi di lavoro di ognuno vengono adattati dagli stessi studenti in base alle loro esigenze. Sono stati predisposti dei laboratori di lettere, arte, matematica, musica, lingua straniera e tecnologia, quest’ultimo provvisto di LIM (lavagna interattiva multimediale) e stampante 3D. Tutti gli alunni, inoltre, hanno il proprio armadietto da gestire e personalizzare. Pertanto, tutti gli ambienti sono stati trasformati e migliorati puntando sull’aumento del senso di responsabilità, di cura dei luoghi comuni e del piacere di stare a scuola. Infine, oltre i libri, i ragazzi utilizzano un tablet personale per seguire le lezioni, comunicare con i docenti, svolgere i loro compiti in classe e rendere lo studio più interattivo.

Presenti gli assessori Romano e Galasso

“Oggi nella scuola Falcone Borsellino - ha commentato Paola Romano, assessore alle Politiche educative - abbiamo inaugurato un modo nuovo di apprendere caratterizzato dallo studio nelle aule laboratoriali. Le classi non hanno più una sola aula in cui studiare, ma una attrezzata per ogni materia da approfondire. Inoltre tutti lavorano su nuovi banchi posti in modo circolare. Un modo innovativo per attrarre l’attenzione dei ragazzi, farli collaborare tra loro, renderli protagonisti in uno spazio tutto loro e, soprattutto, per farli sentire come fossero a casa. Un ringraziamento sentito va ai docenti e alle presidi Tavernise e Gargano per aver messo in discussione il loro modo di insegnare al fine di migliorare la didattica e il modo di stare insieme”.

Nel corso dell’incontro l’assessore ai Lavori pubblici Galasso ha annunciato che “a marzo, quando si spegneranno gli impianti di riscaldamento, saranno effettuati degli interventi significativi per risolvere il guasto in palestra. Quindi da settembre gli alunni potranno contare finalmente su una palestra dotata di riscaldamento. Sempre a marzo, inoltre, avvieremo il cantiere per la realizzazione della palestra della scuola Cirielli, attualmente sprovvista, e sarà la terza palestra cantierizzata in questi ultimi mesi”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento