Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità Murat / Corso Cavour, 12

Una targa nel teatro Petruzzelli per Anna Costanzo, vittima di femminicidio: "Ritorna nel posto dove si sentiva realizzata"

L'intitolazione è avvenuta in uno dei camerini del teatro, alla presenza del sindaco di Bari e della segretaria generale della Cgil Bari. La Costanzo fu uccisa dall'ex fidanzato nel 2009

Una targa dorata in ricordo di Anna Costanzo, uccisa dall'ex fidanzato nella notte tra il 9 e il 10 luglio 2009. Un ricordo della vittima di femminicidio posizionato questa mattina in uno dei camerini del Teatro Petruzzelli, "il posto che più amava stare e dove si sentiva realizzata come donna, come lavoratrice, come professionista e come artista" ricorda il sindaco di Bari, Antonio Decaro, che ha presenziato all'intitolazione nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

VIDEO - Due panchine colorate di rosso in piazza Chiurlia contro la violenza sulle donne

"Ad Anna Costanzo, a Palmina Martinelli, a Santa Scorese, a Chiara Brandonisio, vittime della violenza maschile, questa città, negli anni, ha voluto dedicare un luogo - spiega il primo cittadino in un post sui social - Alle loro storie drammatiche e alle storie di tante donne che muoiono per mano di uomini violenti, alle donne che continuano a subire gesti o parole violente, a tutte le donne, bambine, ragazze, di ogni età, credo politico e religioso, noi dobbiamo il nostro impegno quotidiano fatto di ascolto, aiuto, diritti e tutele. Perché non basta convicere a denunciare se poi tutti ci voltiamo dall' altra parte. Non basta un segno rosso sul viso o un post sui social network per metterci in pace con la coscienza, se poi ogni giorno in prima persona non facciamo qualcosa per aiutare chi è vittima, chi ha paura, chi non riconosce la violenza, chi finisce per accettarla".

Le altre iniziative nel Comune 

Diverse le iniziative programmate dal Comune per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Alle 11 l’assessore alle Culture Ines Pierucci e la consigliere municipale Loredana Battista hanno deposto una corona di fiori nel giardino intitolato a Palmina Martinelli, a Poggiofranco, all’interno del quale una delle sedute esistenti è stata dipinta di rosso. Alle 12 l’assessora al Wefare Francesca Bottalico e il presidente consigliere municipale Antonio De Stasio hanno deposto una corona di fiori presso la targa stradale di via Santa Scorese, a Palese Macchie, dove la cabina dell’Enel sottostante è stata dipinta di rosso. Alle 12.30, infine, l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone e il consigliere municipale Giuseppe Balzano hanno assistito allo scoprimento della targa nel giardino intitolato Chiara Brandonisio e Vittime del femminicidio a Ceglie del Campo. Così facendo l’amministrazione ha voluto non solo rendere omaggio alla memoria di queste donne, ma anche ribadire l’importanza della costruzione di una nuova cultura rispettosa delle differenze di genere e nemica di ogni discriminazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una targa nel teatro Petruzzelli per Anna Costanzo, vittima di femminicidio: "Ritorna nel posto dove si sentiva realizzata"

BariToday è in caricamento