Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Portato via dal Covid a 44 anni, i campetti di Torre Quetta intitolati a Tarquinio Coletta, il 'gigante buono' della Multiservizi

Questa mattina l'intitolazione dei campi di beach volley, voluta dai colleghi per ricordare il dipendente dell'azienda scomparso a marzo 2020. Decaro: "Una delle prime vittime in città. Non possiamo e non vogliamo dimenticare ciò che è stato"

"Un gesto semplice che vuole ricordare il "gigante buono" dell'azienda Multiservizi e la sua passione per lo sport". Così il sindaco Decaro, che questa mattina ha partecipato all'intitolazione dei campetti di beach volley di Torre Quetta a Luca Tarquinio Coletta, dipendente della Multiservizi morto per le complicanze del Coronavirus a marzo 2020. "Una delle prime vittime del Covid nella nostra città", ha ricordato Decaro su Fb spiegando che l'iniziativa è nata dai colleghi del 44enne che hanno voluto intitolargli "questo piccolo luogo di sport e di vita".

"Poco distante da qui - ha aggiunto ancora il sindaco - nei pressi di via Caldarola sta nascendo il bosco della memoria, dove pianteremo tanti alberi quante sono le persone che ci hanno lasciato in questi mesi a causa di questo maledetto virus. In questi giorni si stanno facendo i sopralluoghi per valutare gli spazi e le essenze da piantumare. Perchè non possiamo e non vogliamo dimenticare ciò che è stato".
 

(foto Fb Antonio Decaro)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portato via dal Covid a 44 anni, i campetti di Torre Quetta intitolati a Tarquinio Coletta, il 'gigante buono' della Multiservizi

BariToday è in caricamento