menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Ventisei tartarughe recuperate nell'Adriatico pugliese e affidate al centro Wwf di Molfetta: "Liberati 14 esemplari"

"Il 40% delle tartarughe - dice il responsabile del Centro, Pasquale Salvemini - presentava i sintomi da embolismo, 7 erano annegate perché rimaste troppo a lungo imprigionate nelle reti, una era incappata in amo e lenza, mentre le altre erano finite nelle reti"

"Dai primi di ottobre sono 26 le tartarughe marine recuperate e consegnate al Centro recupero Wwf di Molfetta (quasi una al giorno) grazie alla collaborazione con le marinerie di Bisceglie, Trani e Molfetta. 14 di esse sono già state liberate".E' quanto afferma il Wwf, in una nota, spiegando che "in autunno il Centro molfettese opera a pieno regime, a causa del particolare tipo di pesca che viene esercitato dalle marinerie della provincia di Bari".

"Il 40% delle tartarughe - dice il responsabile del Centro, Pasquale Salvemini - presentava i sintomi da embolismo, 7 erano annegate perché rimaste troppo a lungo imprigionate nelle reti, una era incappata in amo e lenza, mentre le altre erano finite nelle reti ma per fortuna in buone condizioni di salute". C'è anche il caso di 'September', la tartaruga ricatturata in un mese due volte dalla stessa imbarcazione. Si tratta di una caretta di circa 70 cm di lunghezza catturata con reti a strascico il 30 settembre scorso dall'imbarcazione Poseidon di Trani, e poi affidata al centro recupero tartarughe marine Wwf di Molfetta per le relative cure. Rilasciata l'11 ottobre a Bisceglie, lo scorso 3 novembre September è stata nuovamente catturata dalla stessa motopesca al largo di Margherita di Savoia, nella stessa zona di pesca del primo 'incontro'. 

"Le tartarughe che popolano il golfo di Manfredonia" ipotizza Salvemini, potrebbero essere "stanziali" ed è possibile che frequentino questa zona per il foraggiamento. Ma probabilmente giocano un ruolo importante, per la loro presenza in queste acque, anche le condizioni bioclimatiche della zona".

(Foto di repertorio)
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento