Decine di spettacoli annullati per le misure anti-Covid, Teatri di Bari lancia l'appello: "Sosteneteci con donazioni e abbonamenti"

Il 14 marzo una 'chiamata al teatro', uno spettacolo per chi avrà scelto di sostenere il teatro. Tra le proposte per salvare il settore dalla crisi, anche l'idea di eventi in diretta streaming

Donazioni attraverso l'art bonus e acquisto di biglietti e abbonamenti 'al buio', vista l'incertezza degli spettacoli alla luce dell'emergenza Coronavirus. In un momento di grande difficoltà per il sistema culturale, ecco l'appello lanciato dal Consorzio Tric-Teatri di Bari, costretto ad annullare più di 50 eventi, sia in tournée che nei propri teatri (Kismet di Bari, Radar di Monopoli e Cittadella degli Artisti di Molfetta), a causa delle disposizioni del Governo per contenere la diffusione del virus.

Ed in particolare, il Consorzio rivolge il suo messaggio al pubblico con una una ‘chiamata al teatro’: sabato 14 marzo sarà così organizzata una speciale serata (rispettando le direttive sulla distanza di un metro tra gli spettatori) con la messa in scena dello spettacolo Gilgameš – racconto in musica al Kismet. Pièce aperta a coloro che avranno sostenuto la causa di Teatri di Bari.  I posti saranno assegnati a privati cittadini ed enti che entro il 14 marzo avranno fatto donazioni più importanti attraverso gli strumenti messi a disposizione dalla legge, come l’Art Bonus e/o l’acquisto di biglietti o abbonamenti per le Stagioni di prosa 2019-2020 e 2020-2021 nei teatri Kismet, Radar e Cittadella degli Artisti. 

Durante l’incontro non sono mancate anche idee innovative per superare l’empasse che sta vivendo lo spettacolo al tempo dell’emergenza Coronavirus. Tra le centinaia di persone che hanno seguito l’evento al Kismet attraverso la diretta social delle pagine ‘Teatri di Bari’ e ‘Radio RKO’, c’era anche la giornalista Concita De Gregorio – già protagonista di una lezione da sold-out al teatro Kismet nelle scorse settimane - che, intervenuta in diretta telefonica, ha raccontato il suo progetto di Streaming Theater. Si tratta un’iniziativa sviluppata con la London School of Economics che permette di sostenere economicamente anche i piccoli teatri attraverso una diretta streaming.  Il presidente di Teatri di Bari, Augusto Masiello, si è detto felice di poter far partire dal capoluogo pugliese una sperimentazione che potrebbe poi sostenere ovunque nel mondo il teatro in tempo di crisi. 

Mariella Pappalepore, presidente di Planetek, intervenuta in qualità di abbonata del teatro, ha auspicato la nascita di un Gruppo o Fondazione che possa affiancare e sostenere economicamente il Tric, divenuto ormai patrimonio del nostro territorio. Un piccolo segnale da dare per sostenere la cultura, non solo teatrale, e di riflesso l’intera economia. In questo viene in aiuto anche la tecnologia: la Pappalepore per Planetek e Vito Manzari, presidente di Sud Sistemi, sono stati i primi due imprenditori a donare più di 10mila euro a Teatri di Bari attraverso il cellulare con lo strumento dell’Art Bonus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

Torna su
BariToday è in caricamento