Riapre il teatro Piccinni, il Comune alla ricerca del partner: gestione "almeno per 5 anni" con eventi nazionali e internazionali

Lo storico gioiello della cultura barese sarà restituito alla città il prossimo 5 dicembre: l'obiettivo è istituire un partenariato pubblico-privato per portare appuntamenti grande ri rilevanza artistica

In attesa della riapertura del rinnovato teatro Piccinni di Bari, il prossimo 5 dicembre, la Giunta comunale ha detto sì alla delibera che avvia il percorso dell'avviso per individuare un soggetto pubblico-privato con cui attivare un partenariato speciale che consentirà la gestione della struttura artistica. L'intesa prevista sarà della durata di almeno 5 anni. 

Il Partenariato Speciale Pubblico-Privato, spiega Palazzo di Città, è tipo di accordo "senza oneri economici a carico dei soggetti pubblici, orientato alla flessibilità operativa, di una durata coerente e utile a garantire le finalità culturali e le ricadute positive sulla comunità, e in cui prevale il concorso, nei rispettivi ruoli di ciascun partner, dell’interesse pubblico e generale, invece della concessione di un diritto esclusivo di sfruttamento economico, così come in tutte le altre forme di partenariato pubblico-privato disciplinate dalle legge".

Non solo attività culturali di rilevanza nazionale e internazionale, di interesse generale e civico, ma anche l'attivazione dei servizi connessi come  biglietteria, accoglienza (inclusi quelli di assistenza e intrattenimento per l’infanzia, servizi di informazione, guida e assistenza didattica, presidio medico, guardaroba) e pulizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Con questa delibera di indirizzo agli uffici - sottolinea l’assessore cittadino alle Culture, Ines Pierucci - intendiamo restituire pienamente il teatro Piccinni alla fruizione pubblica al termine del lungo cantiere di restauro che l’ha interessato, utilizzando una procedura innovativa che sia caratterizzata dalla semplificazione e che al suo esito assicuri una riduzione di  costi a carico dell’amministrazione rispetto ad un’ipotesi di gestione diretta, senza trascurare che la specializzazione e qualificazione del partner da individuare rappresenta per l’amministrazione comunale garanzia di qualità del progetto di gestione.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, seggi aperti: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento