menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dall'offerta di servizi alla spesa per gli spettacoli: Bari 61esima nella classifica del tempo libero

L'indice elaborato dal Sole 24 Ore prende in esame 107 province e tiene conto di 12 diversi indicatori: al primo posto Rimini, ultima Enna. Dati 'altalena' per il Barese

Al primo posto svetta Rimini, 'capitale italiana del tempo libero', ultima è la città di Enna. A stilare una classifica delle province italiane in cui 'ci si diverte' di più è il Sole 24 Ore, con il suo annuale 'Indice del tempo libero'. Un'indagine che mette a confronto 107 province italiane, sulla base di 12 diversi indicatori, relativi ad altrettanti aspetti del tempo libero trascorso sul territorio da turisti e residenti: l’attrattività, la diffusione di bar e ristoranti, di librerie e agriturismi, l’offerta in termini di spettacoli, ma anche la spesa al cinema o a teatro.

E Bari? Nella classifica 2019, la nostra provincia si piazza 61esima, con 201 punti (contro i 545,3 assegnati alla capolista Rimini). Un posizionamento nella metà (bassa) della classifica, dunque, che però oscilla a seconda degli indicatori presi in esame.

Ad esempio, se si considera la spesa procapite in euro per gli spettacoli, la provincia di Bari risale al 35esimo posto, così come è 34esima nella classifica parziale relativa alla spesa in cinema e teatro. Spesa a cui corrisponde, almeno per il cinema, una maggiore offerta: nella classifica relativa all'offerta di spettacoli cinematografici (ogni 1000 abitanti), Bari è 20esima, e 34esima per quella di spettacoli teatrali. Spicca invece, all'opposto, la scarsa offerta di eventi sportivi: in relazione a questo indicatore, la nostra provincia è soltanto 99esima.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento