menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Passeggiata per i cani a Terlizzi solo in tre fasce orarie della giornata: il sindaco prima firma l'ordinanza, poi la sospende

Il primo cittadino, Ninni Gemmato: "In questo momento in cui ci si affretta tanto a parlare di ripartenza e fase due, credo sia importante non far passare il messaggio sbagliato che si può abbassare la guardia"

Un'ordinanza che consente di uscire a passeggio con i cani, entro i 200 m dalla propria abitazione e solo in tre fasce del giorno, all'alba, tra le 14 e le 16 e la sera fino a mezzanotte: il provvedimento era stato stabilito con un'ordinanza dal sindaco di Terlizzi, Ninni Gemmato, con validità fino al 3 maggio. La decisione, però, è stata sospesa dallo stesso primo cittadino.

A spiegare quanto accaduto è proprio il sindaco su Facebook: "Al termine di una riunione con Filomena Urbano, presidente cittadina dell’Anpana - Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente, molto attiva sul territorio, ho accolto e condiviso una soluzione alternativa che evita eventuali disagi ai proprietari degli amici a quattro zampe: i volontari dell’associazione per la protezione degli animali collaboreranno con la Polizia locale nelle attività di controllo lungo le strade della città con l’obiettivo comune di scongiurare la presenza dei 'furbetti' che restano fuori di casa con la scusa di portare i cani a spasso".

"Amo gli animali - ha aggiunto Gemmato - e non farei mai nulla che possa far male ai cani. So bene che per tante persone i cani sono come dei figli, ma non dimentichiamoci che questa pandemia obbliga tutti noi e i figli a non uscire di casa. In questo momento in cui ci si affretta tanto a parlare di ripartenza e fase due, credo sia importante non far passare il messaggio sbagliato che si può abbassare la guardia. E’ bene non dimenticare che i contagi restano sulla soglia di allarme, non dimenticare che ogni giorno muoiono ancora centinaia di persone a causa del coronavirus, non dimenticare che siamo ancora in emergenza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento