Attualità

Due baresi morti nella tragedia della funivia sul Mottarone, Decaro: "La città si è svegliata più triste"

Il sindaco ha espresso il proprio cordoglio per la morte di Roberta Pistolato e Angelo Vito Gasparro, precipitati assieme a un gruppo di persone che viaggiava in una cabina della teleferica vicino Stresa

"Questa mattina la nostra città si sveglia più triste e con un grande peso sul cuore. Dopo i tragici incidenti sulla SS 16 di sabato, ieri l’ultimo messaggio alla famiglia di Roberta Pistolato, medico barese, da qualche tempo residente nel Piacentino, prima che il cavo della funivia sul lago Maggiore si spezzasse, provocando la strage di cui oggi tutta Italia parla": è il commento del sindaco di Bari, Antonio Decaro, sulla tragedia avvenuta ieri mattina sulla funivia del Mottarone in cui sono morte 14 persone, tra le quali i baresi Roberta Pistolato e Angelo Vito Gasparro.

"Roberta - dice Decaro - aveva scelto di festeggiare il suo compleanno con suo marito, provando a riassaporare qualche piccolo gesto di normalità: una gita sul lago, qualche giorno di spensieratezza e la voglia di tornare a vivere. Mentre si accertano le cause dell’incidente, Bari piange le vittime di queste giornate maledette, e si stringe con un abbraccio forte alle famiglie che in queste ore devono far fronte a un dolore immenso" conclude il primo cittadino.

Il sindaco di Triggiano: "Lutto cittadino per la morte di Roberta e Angelo Vito"

Il sindaco di Triggiano, Antonio Donatelli, ha proclamato il lutto cittadino per la morte di Roberta Pistolato e Angelo Vito Gasparro, originari del comune alle porte di Bari: "É difficile -dice - gestire un dolore, soprattutto quando arriva senza preavviso per la morte di nostri concittadini. Un dolore che si mescola alla rabbia, perché se morire è fatto naturale della vita, morire a 40 anni, nel giorno del proprio compleanno mentre si è in vacanza, no. Non ci sono molte parole da dire, se non stringerci in silenzio attorno alle famiglie di Roberta e di Angelo Vito, nostri concittadini da sempre, che hanno dato sempre il meglio di se stessi per lasciare il mondo migliore di come lo avevano trovato e che hanno tragicamente perso la vita nella strage di Stresa Mottarone".

Emiliano: "Vicinanza e solidarietà di tutta la Puglia"

Sulla tragedia è intervenuto anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano: “Nella terribile disgrazia di Stresa hanno perso la vita due pugliesi, Roberta Pistolato e Angelo Vito Gasparro, due giovani coniugi baresi residenti nel piacentino per motivi di lavoro. Desidero esprimere con commozione la mia personale vicinanza e solidarietà - dice - , unita a quella dell’intera comunità pugliese, alle famiglie di Roberta e Angelo Vito e a tutte le famiglie delle vittime coinvolte nel tragico incidente. Sentimenti che ho espresso anche al Presidente del Piemonte, Alberto Cirio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due baresi morti nella tragedia della funivia sul Mottarone, Decaro: "La città si è svegliata più triste"

BariToday è in caricamento