Attualità

"Corse ridotte" e "grosse difficoltà" per gli spostamenti: i pendolari dei treni protestano per i nuovi orari estivi

Sul web l'amarezza di numerosi cittadini che segnalano disagi per muoversi verso Bari e rientrare a casa: "Per una volta mettetevi nei nostri panni" commenta una viaggiatrice

Numero di treni "ridotto drasticamente" e "grosse difficoltà" per gli spostamenti: i pendolari baresi sono infuriati dopo la presentazione degli orari estivi di Trenitalia per i convogli utilizzati giornalmente da migliaia di persone che si spostano a Bari (e viceversa) per lavoro o ragioni familiari. Diverse le segnalazioni giunte anche alla nostra redazione di passeggeri che hanno scritto anche alle principali istituzioni locali e regionali per ottenere una risposta. 

"Dal 22 luglio fino alla fine di agosto - spiega una lettrice di BariToday - hanno ridotto drasticamente il numero di treni mettendo in grosse difficoltà i pendolari. La mattina per andare da Palese a Bari c'è solo un treno alle 7.50 e uno alle 9.05. Praticamente se devo essere al lavoro alle 9 devo prendere il treno un'ora prima". commenta amaramente la viaggiatrice che sottolinea anche i disagi del ritorno e l'attesa "di un'ora" poichè "al rientro invece" ci sono solo due treni "alle 12.18 e alle 14.05" conclude la donna. "Per una volta ma solo una, mettetevi dalla parte dei pendolari, prendete i treni ai nostri orari e poi ne riparliamo" è invece il commento di un'altra utente che chiede alle istituzioni di agire al più presto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Corse ridotte" e "grosse difficoltà" per gli spostamenti: i pendolari dei treni protestano per i nuovi orari estivi

BariToday è in caricamento