Da rifiuto a opera d'arte: ignoto artista scolpisce il tronco spiaggiato sul waterfront di San Girolamo

Sconosciuto l'autore dell'opera, realizzata sui resti del rifiuto ingombrante rimosso in mattinata dall'Amiu. L'appello dell'associazione: "Donacelo, così lo esporremo durante le manifestazioni"

Da un rifiuto può nascere un'opera d'arte. Quella che vi raccontiamo oggi è una storia che parla di riuso; che regala una nuova vita a un oggetto che altrimenti sarebbe finito in discarica. Parliamo del grosso tronco spiaggiato a inizio aprile sulla spiaggia del nuovo waterfront di San Girolamo, per cui per mesi la locale 'associazione culturale IX maggio si è battuta, chiedendone insistentemente la rimozione. Le prime risposte dall'Amiu sono arrivate a fine aprile e stamattina è partita finalmente la rimozione dell'albero portato dalle correnti, con l'ausilio delle ruspe dell'azienda barese.

32191538_187685738551724_8286100414978326528_n-2

Gesù scolpito nel tronco

Nell'attesa che l'intervento fosse portato a termine, però, qualcuno aveva già pensato di dare nuova vita a quell'oggetto abbandonato. Uno dei pezzi del tronco, tagliati per una più facile rimozione, è stato infatti asportato da qualcuno e intagliato. Ora, come mostrano le foto, è diventato un'opera d'arte: è stato realizzato un volto raffigurante Gesù, con una corona di spine tridimensionale sul capo. Un gesto apprezzato dai residenti, che hanno postato le foto dell'opera d'arte sui social.

L'appello agli artisti

Chi sia il misterioso artista, però, al momento non è dato saperlo. Non si è voluto infatti rivelare al pubblico, lasciando un alone di mistero sulla sua identità. "Abbiamo preso contatti con l'artista - spiega Peppino Milella, presidente dell'associazione culturale IX maggio - ma al momento non sappiamo ancora se si vuole esporre al pubblico. Una cosa è certa: merita riconoscenza. Se volesse donarla all'associazione, lo esporremmo durante le prossime iniziative in programma".

L'associazione è infatti alla ricerca di artisti che sappiano creare opere d'arte da materiali di scarto. "Organizziamo laboratori aperti ad adulti e bambini - ricorda Milella - per insegnare che niente di quello che buttiamo nella spazzatura deve rimanere un rifiuto". Un altro scultore aveva esposto le sue opere durante l'operazione di pulizia della spiaggia di San Cataldo, organizzata insieme al comitato Residenti di San Cataldo sabato scorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Marito e moglie affetti da covid morti a distanza di 4 giorni, Bitonto in lutto

  • Bari, smantellato traffico internazionale di droga: 15 arresti, sequestri di beni per 3,5 milioni

Torna su
BariToday è in caricamento