rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

In fuga dalla guerra e accolta a Bisceglie, mamma ucraina partorisce bimba nel giorno di Pasqua

E' una "splendida bimba - dice il sindaco Angarano - data alla luce da una donna ucraina che, giunta nella nostra città all'ottavo mese di gravidanza, abbiamo accolto a Bisceglie ed è ospite, con sua madre e un'altra figlia di otto anni, di una famiglia di nostri concittadini"

E' nata nel giorno di Pasqua a Bisceglie, città che ha accolto sua madre e sua sorella in fuga dall'Ucraina martoriata dalla guerra e che ora dà il benvenuto anche a lei. La piccola Jlisa è nata alle 4.25. La storia, riportata dall'Ansa, è stata raccontata dal sindaco della cittadina Bat, Angelantonio Angarano.

E' una "splendida bimba - dice - data alla luce da una donna ucraina che, giunta nella nostra città all'ottavo mese di gravidanza, abbiamo accolto a Bisceglie ed è ospite, con sua madre e un'altra figlia di otto anni, di una famiglia di nostri concittadini. Una notizia che mi commuove e che sono felice di condividere con tutti voi. Il simbolo della luce - prosegue il primo cittadino - che vince sull'oscurità dei tempi che stiamo attraversando, del #bene che prevale sul male. Oggi non ci poteva essere messaggio migliore di pace, di vita e di speranza. Con gioia nel cuore, rinnovo gli auguri di buona Pasqua. Omnia vincit Amor, l'amore vince su tutto".
   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fuga dalla guerra e accolta a Bisceglie, mamma ucraina partorisce bimba nel giorno di Pasqua

BariToday è in caricamento