rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità

Profughi ucraini a Bari, il Comune mette a disposizione il sistema del Welfare cittadino: uno sportello per l'assistenza alla 'Casa delle Culture'

L'iniziativa ha l'obiettivo di agevolare le procedure di richiesta del titolo di soggiorno per coloro giunti in città o che giungeranno nei prossimi giorni

Il Comune di Bari mette a disposizione il sistema del Welfare cittadino per i profughi ucraini, con l'obiettivo di agevolare le procedure di richiesta del titolo di soggiorno per coloro giunti in città o che giungeranno nei prossimi giorni.

Garantita adeguata assistenza attraverso lo sportello di orientamento legale presso il centro polifunzionale “Casa della Culture”, in grado di assicurare un supporto diretto a chiarire la loro situazione giuridica in Italia, in base alle tipologie di permessi di soggiorno possibili (protezione speciale, ricongiungimento familiare). Inoltre, gli operatori sociali del Comune di Bari, in caso di contatto diretto con persone di nazionalità ucraina che si dovessero recare agli sportelli comunali, procederanno a segnalare, con una comunicazione a mezzo Pec, le loro generalità alla Questura di Bari, trasmettendo eventualmente copia del passaporto o di altro titolo di ingresso, dichiarazione di ospitalità, ove disponibile, e soprattutto un riferimento telefonico della persona. La Questura provvederà poi a contattare i cittadini ucraini per assisterli nell’avvio delle varie procedure burocratiche.

Si ricorda inoltre che i cittadini ucraini, come tutte le persone straniere presenti sul territorio comunale, possono usufruire degli  Sportelli di Segretariato sociale, delloSportello per l’orientamento legale e socio-sanitario con assistenza di mediatore, dello Sportello di supporto psicologico con assistenza di mediatore, dello Sportello di orientamento legale, nonchè di quelli per supporto iscrizione anagrafica e  per informazione ed orientamento ai servizi del territorio, richiesta farmaci o cure sanitarie, domiciliazione corrispondenza

Disponibili anche l' Emporio della salute, il Centro polifunzionale per l’infanzia e l’adolescenza “La Casa delle bambine e dei bambini”, l'Unità per il contrasto alla povertà estrema (UPE) e i Centri servizi per le famiglie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi ucraini a Bari, il Comune mette a disposizione il sistema del Welfare cittadino: uno sportello per l'assistenza alla 'Casa delle Culture'

BariToday è in caricamento