Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

Rilascio del certificato di esenzione del vaccino antiCovid, i medici di base: "Non spetta a noi, la Regione è in ritardo"

L’intersindacale dei medici Fp Cgil medici SIMeT, Smi e Snami Ugs medici chiede il rispetto della circolare ministeriale sulla competenza: “La circolare ministeriale rende il nostro ruolo di subordine e circoscritto a pochi casi"

“A rilasciare la certificazione per l’esenzione dai vaccini deve essere la Regione attraverso enti preposti, non noi, se non in subordine per casi di palese controindicazione”. L’intersindacale dei medici Fp Cgil medici SIMeT, Smi e Snami Ugs medici chiede il rispetto della circolare ministeriale sulla competenza al rilascio del certificato dell’esenzione dal vaccino antiCovid. Lo fa attraverso una nota e le parole del portavoce regionale, Francesco Pazienza. “La circolare ministeriale – precisa – rende il nostro ruolo di subordine e circoscritto a pochi casi per il rilascio del certificato. Sta alla Regione dotarsi di enti e strutture in grado di autorizzarli, cosa che a tutt’oggi non è avvenuta. Il rischio, come è già successo per alcuni colleghi, è che i pazienti addirittura minaccino di cambiare medico se non viene loro assicurato il certificato”.

La circolare del ministero della Salute riporta le modalità di rilascio del certificato fino al 30 settembre 2021. “Salvo ulteriori disposizioni – è scritto -  le certificazioni potranno essere rilasciate  direttamente dai medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle Aziende ed Enti dei Servizi Sanitari Regionali o dai Medici di Medicina Generale o Pediatri di Libera Scelta dell’assistito che operano  nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nazionale. La certificazione deve essere rilasciata a titolo gratuito, avendo cura di archiviare la documentazione clinica relativa, anche digitalmente, attraverso i servizi informativi vaccinali regionali con modalità definite dalle singole  Regioni/Pubbliche amministrazioni, anche per il monitoraggio delle stesse”.

Per questo motivo i medici di medicina generale insistono attraverso le parole di Pazienza: “Attendiamo che sia la Regione a costituire gli enti preposti, è necessaria più la figura di un pubblico ufficiale che di un incaricato di pubblico servizio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rilascio del certificato di esenzione del vaccino antiCovid, i medici di base: "Non spetta a noi, la Regione è in ritardo"

BariToday è in caricamento