menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Puglia in testa per la somministrazione dei vaccini in base agli abitanti. Chieste in 'prestito' altre 8mila dosi di Astrazeneca

E' stato effettuato il 92,9% di somministrazioni rispetto al complessivo dei vaccini giunti nella regione per un totale di 1.029.652 dosi inoculate

La Puglia è la prima regione italiana nella capacità di vaccinare rispetto alla quantità di dosi consegnate con un 92,9% di somministrazioni per un totale di 1.029.652: è il dato, aggiornato alle 17.30, che emerge nella giornata di oggi per la campagna anti Covid.

Un numero in grande crescita negli ultimi giorni al punto che la regione è stata costretta a chiedere al commissario per l'emergenza Covid, il generale Figliuolo, delle dosi in 'prestitoì per evitare di dover bloccare da domani le somministrazioni. Entro la serata arriveranno 8mila vaccini Astrazeneca. "Oggi siamo la prima regione italiana per capacità vaccinale nonostante non abbiamo gli stessi soldi dal Fondo sanità nazionale e lo stesso personale di altre regioni. Ma siamo i numeri uno", ha commentato il governatore Michele Emiliano. "Vorremmo avere - ha aggiunto - gli stessi vaccini per abitante e credo che li avremo. Abbiamo dimostrato di essere in grado di somministrarli. Se avessimo i vaccini per tutti riusciremo a vaccinare tutti in poche settimane"

Nel dettaglio, è stata somministrata la prima dose per l'82,3% (Italia: 81,4%) degli over 80 mentre per la seconda dose si arriva al 49,6% (Italia: 41,1%).

Nel decennio 79-70 anni, invece, la prima dose in Puglia è al 40% (nazionale 39,2%). Più precisamente è stato coperto con prima dose il 76% dei nati nel 1942, il 68% della classe1943, il 58% della classe 1944, rispettivamente il 55, il 52 il 34 e il 29 per le classi '45, '46, '47 e '48.

Nel frattempo le vaccinazioni proseguono regolarmente nei centri della Asl Bari. Oggi la giornata è stata dedicata principalmente alle somministrazioni delle seconde dosi, 2.882 in corso, in favore di over 80 e pazienti fragili. Sono finora 102.099 le somministrazioni registrate tra prime e seconde dosi per gli ultraottantenni. Domani andranno avanti le vaccinazioni per le fasce di età 70 – 79 anni sempre con gli accessi riservati negli hub sulla base delle adesioni pervenute tramite il portale “Puglia Salute”.


Vanno avanti le vaccinazioni dei pazienti fragili in cura al Policlinico. Negli ambulatori ospedalieri oggi sono state somministrate circa 1500 dosi. A ricevere la vaccinazione sono stati pazienti con malattie rare neurologiche e internistiche, pazienti affetti da malattie infiammatorie croniche intestinali, persone Hiv positive. Inoltre sono state somministrate le seconde dosi vaccinali ai pazienti nefrologici e cardiologici

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento