Attualità

Da lunedì al via le prenotazioni per i vaccini ai 50enni pugliesi. Seconde dosi Pfizer e Moderna fino a 6 settimane

Domenica saranno comunicate le modalità di adesione alla campagna, tenendo presente la priorità per i soggetti con comorbidità: si comincerà con la classe dei 59enni

Saranno aperte da lunedì 10 maggio le prenotazioni delle vaccinazioni anticovid per la fascia 59-50 anni, a partire dai 59enni in ordine progressivo per età, come da indicazioni del Commissario straordinario per l’emergenza covid. Lo spiega la Regione Puglia in una nota. La platea dei pugliesi di età compresa tra i 59 e i 50 anni che devono ancora ricevere la prima dose di vaccino è di 469.832 persone. I 59enni sono 40.066, i 58enni 43.067, i 57enni 43.543, i 56enni 44.636, i 55enni 49.683, i 54enni 49.445, i 53enni 49.630, i 52enni 50.047, i 51enni 49.794 e i 50enni 49.921. Domenica saranno comunicate le modalità di adesione alla campagna, tenendo presente la priorità per i soggetti con comorbidità.

La Regione, intanto, specifica che prossima settimana la campagna si articolerà su più livelli: la priorità andrà alla vaccinazione dei pazienti fragili avviene attraverso i centri di cura specialistici e i medici di medicina generale È stata raggiunta la totale copertura dei malati oncologici in trattamento attivo in Puglia o che hanno sospeso le cure entro i sei mesi; sono in via di completamento la vaccinazioni dei pugliesi con malattie rare e per raggiungere questo target i centri specialistici lavoreranno anche domani e domenica. Prosegue anche la copertura di tutte le persone dai 16 anni in su, individuate dal Piano nazionale vaccini anti-Covid-19 come particolarmente fragili. Parallelamente sono in corso le vaccinazioni dei caregiver.

Per quanto riguarda le seconde dosi del vaccino, la Regione Puglia sta dando applicazione alla recente circolare del Ministero della Salute con la quale è stato trasmesso il parere tecnico del CTS in merito all’estensione dell’intervallo tra le due dosi dei vaccini a mRna: secondo il Comitato tecnico scientifico è raccomandabile un prolungamento della somministrazione della seconda dose dei vaccini Pfizer e Moderna nella sesta settimana dalla prima dose.

Andranno avanti anche le somministrazioni elle seconde dosi per tutto il personale scolastico e delle forze dell’ordine, due fasce di popolazione che erano state individuate come prioritarie dal piano nazionale: in Puglia interessano una platea di circa 100mila persone. La maggior parte di loro è stata vaccinata con Astrazeneca. Nel frattempo prosegue la campagna per le altre fasce di età già coinvolte: per quanto riguarda la prima dose agli over 80 anni pugliesi è stato raggiunto il 89,6% (dato Italia: 87,8%), percentuale che scende al 77% (dato Italia 69,2%) per i settantenni e al 42% (dato Italia 41,1%) per i sessantenni.

Da lunedi sarà riaperta la possibilità di prenotarsi negli hub e centri vaccinali di tutta la Puglia per tutte quelle persone dai 60 anni in su che non hanno ancora ricevuto il vaccino. Ogni singola Asl si sta attivando per raggiungere questa platea e portare a completamento nel minor tempo possibile la vaccinazione di questa fascia di popolazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da lunedì al via le prenotazioni per i vaccini ai 50enni pugliesi. Seconde dosi Pfizer e Moderna fino a 6 settimane

BariToday è in caricamento