menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, Decaro incontra Arcuri: "Per le vaccinazioni coinvolgere i comuni. Più sedi con 'primule' e impianti sportivi"

Il primo cittadino di Bari e presidente dell'Anci: "Quella dei vaccini è la sfida che abbiamo davanti: serve il lavoro di tutti, serve una efficace campagna di comunicazione"

Coinvolgere i sindaci per organizzare al meglio la campagna di vaccinazione contro il Covid. A chiederlo è il primo cittadino di Bari e presidente Anci, Antonio Decaro, nel corso di un incontro con il Commissario Straordinario per l'Emergenza pandemica, Domenico Arcuri e al coordinatore Anci per le Città Metropolitane, il sindaco di Firenze Dario Nardella.

"Serve il lavoro di tutti per la campagna vaccinale"

Decaro spiega che "il ruolo dei sindaci - riferisce l'Adn Kronos -, a partire dalle grandi città, sarà utile se non necessario per affrontare le prossime fasi della distribuzione di massa dei vaccini, visto che si passerà dagli attuali 293 a 1.500 luoghi di somministrazione, Abbiamo ascoltato dal commissario Arcuri la strategia della campagna di vaccinazione e abbiamo insistito perché la rete dei Comuni sia coinvolta per cogliere il duplice obiettivo della tempestività e della capillarità. Quella dei vaccini è la sfida che abbiamo davanti: serve il lavoro di tutti, serve una efficace campagna di comunicazione. Noi siamo a disposizione per individuare le aree delle tensostrutture, le cosiddette primule o anche gli impianti sportivi più funzionali per un accesso ordinato al vaccino nei centri più grandi".

Successivamente, rimarca Decaro, "il primo obiettivo sarà quindi quello di individuare nelle città i luoghi per le vaccinazioni. Inoltre, sarà necessario avere una disponibilità piena di personale medico e sanitario incaricato delle attività di somministrazione. La comunicazione coordinata su tutti i territori sarà un aspetto cruciale perché nelle prossime fasi si cominceranno a vaccinare numeri importanti, anzitutto il personale incaricato di servizi essenziali, il mondo della scuola e poi a seguire tutti gli over 60". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento