Attualità

Oltre 1 milione i pugliesi immunizzati con due dosi di vaccino, Lopalco: "Somministrare presto per battere le varianti"

Sono infatti 1.005.932, per la precisione, i pugliesi che hanno giò ricevuto una immunizzazione completa. Il totale, invece, tra prime e seconde dosi somministrate sino ad oggi in Puglia è di 2.908.265

"Oltre un milione di persone, e quindi più di un quarto della popolazione pugliese, ha ricevuto una immunizzazione completa nei confronti del coronavirus. Somministrare presto e nei tempi stabiliti è il nostro impegno prioritario perché rappresenta il modo migliore per arginare l’eventuale diffusione di nuove varianti”: è quanto affermato dall'assessore regionale alla Salute, Pier Luigi Lopalco, commentando il nuovo traguardo raggiunto dalla Puglia nella campagna vaccinale contro il Covid.

Sono infatti 1.005.932, per la precisione, i pugliesi che hanno già ricevuto una immunizzazione completa (dato aggiornato alle 18). Il totale, invece, tra prime e seconde dosi somministrate sino ad oggi in Puglia è di 2.908.265  (dato aggiornato alle ore 17 dal report del Governo nazionale), pari al 94% di quelle consegnate dal Commissario nazionale che sono 3.095.205.

L'assessore, intervistato da Adnkronos Salute, ha poi spiegato che "a luglio, se si" confermasse una "bassa circolazione virale nelle prossime settimane, togliere la mascherina all'aperto non pone problemi. Ovviamente in persone che non hanno sintomi"

Per quanto riguarda la situazione dell'Asl Bari, In tutti i centri vaccinali del territorio, dall’inizio della campagna, sono state eseguite poco più di 950mila somministrazioni di vaccino anti-Covid, grazie alle quali il 53 per cento della popolazione generale (59% rispetto a quella vaccinabile da 12 anni in su) ha già ricevuto almeno una dose di vaccino. Nella giornata di domenica sono state eseguite 7.653 vaccinazioni, di cui 6.763 prima dosi e 890 seconde. Sino a mercoledì proseguono negli hub della Asl Bari le anticipazioni delle seconde dosi Astrazeneca/Vaxzevria riservate esclusivamente ai soggetti con più di 60 anni.

Restano invariate, invece, le date delle seconde dosi per le persone di età inferiore ai 60 anni che abbiano già ricevuto una dose di vaccino Vaxzevria e che potranno completare il ciclo vaccinale con la seconda dose di un vaccino ad m-RNA (Pfizer o Moderna). Vanno avanti anche oggi, infine, le vaccinazioni nell'hub interaziendale di Modugno, dove sono in programma 350 somministrazioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 1 milione i pugliesi immunizzati con due dosi di vaccino, Lopalco: "Somministrare presto per battere le varianti"

BariToday è in caricamento