menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini ai 'furbetti' in Puglia "frutto di percezioni". L'avvocato del Nirs: "Lacarra non ha dato nomi e circostanze precisi"

Il Nirs della Regione Puglia, coordinato dall'avvocato La Scala, su indicazione del presidente Emiliano ha provveduto ad ascoltare il deputato e segretario regionale del Pd, che nel pomeriggio aveva lanciato un allarme su presunte irregolarità nella somministrazione dei vaccini

E' stato ascoltato in serata dal Nirs, il Nucleo ispettivo regionale sanitario della Regione Puglia, coordinato dall'avvocato Antonio La Scala, il deputato e segretario regionale del Pd, Marco Lacarra, che nel pomeriggio aveva lanciato una denuncia su presunte irregolarità nelle somministrazioni dei vaccini in Puglia.

In particolare, in una nota, Lacarra aveva fatto riferimento a "voci di gravissime crepe nel piano vaccinale", chiedendo "una punizione esemplare per i “furbi” e radiazione per sanitari complici".

"A seguito dell'incarico conferito da Emiliano - dichiara a Baritoday l'avvocato Antonio La Scala - Lacarra è stato ascoltato dal servizio ispettivo regionale. Nel corso dell'ascolto non ha riferito né nomi, né circostanze precise relative alle criticità precedentemente segnalate".

"Sono frutto di percezioni" ha aggiunto in una nota il governatore della Regione Puglia. "La Scala ha riferito che sono frutto di percezioni". Lacarra sarebbe intervenuto su facebook "per sensibilizzare l’opinione pubblica su questi argomenti".

Emiliano conclude: "Le indagini in corso da parte del Nirs proseguiranno sulla base degli elementi già diversamente acquisiti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Emiliano contro il coprifuoco alle 22: "Non ha senso e penalizza il turismo". Sulla scuola "il problema è per i mezzi di trasporto"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento