menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Vaccino anti Covid subito anche per medici di famiglia e di continuità assistenziale", da Bari l'appello della Fimmg alla Regione

Parte oggi la campagna 'Vaccinami' della Federazione Italiana Medici Di Medicina Generale per sensibilizzare la Sanità regionale sulla necessità di sottoporre subito al vaccino medici di famiglia, di continuità assistenziale e del 118

"I medici di medicina generale sono da sempre in prima linea nella battaglia contro il Covid-19. Lo dimostrano purtroppo i molti colleghi deceduti a causa dell’epidemia da Coronavirus. Per questo ci pare assurdo che, a parte i medici del 118, non rientrino tra le categorie ad alto rischio che hanno diritto ad un accesso prioritario alla vaccinazione", così Nicola Calabrese, Segretario Fimmg (Federazione Italiana Medici Di Medicina Generale) Bari, spiega gli intenti della campagna 'Vaccinami', promossa a partire da oggi "per sensibilizzare la Sanità regionale sulla necessità di sottoporre subito al vaccino medici di famiglia, di continuità assistenziale e del 118".

Nel piano strategico vaccinale i medici di famiglia - spiega la Fimmg - non vengono infatti menzionati e rientrano nella generica categoria delle ‘altre strutture ambulatoriali territoriali’, una fascia di rischio medio-bassa che non prevede l’accesso prioritario al vaccino anti Covid-19, mentre quelli di continuità assistenziale (ovvero le guardie mediche) rientrano nel livello 2 medio alto. Tra i medici di medicina generale, solo quelli del 118 sono inclusi tra le categorie a rischio alto, di livello 3.

Per queste ragioni Fimmg Bari invita tutti i medici di medicina generale ad inviare la seguente lettera alla Regione e alla ASL Bari, con la richiesta urgente di vaccinazione anti Covid: "Io sono un medico di famiglia / di continuità assistenziale / del 118 ad alto rischio. Sono presente ed assisto i miei pazienti in studio e a domicilio, per il Covid e per tutte le altre patologie.  Ho diritto al vaccino anti Covid. Per me e per i miei assistiti. Vaccinami!”. Il testo va inviato via mail ad Antonio Sanguedolce, Direttore Generale ASL Bari e a Vito Montanaro, Direttore Dipartimento Salute della Regione Puglia, agli indirizzi pubblicati sui siti istituzionali: vito.montanaro@regione.puglia.it e direzione.generale@asl.bari.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento