Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

"Pochissimi tamponi rapidi per ogni medico di famiglia pugliese": per i dottori il piano è un bluff

"A mancare non sono i medici - spiega il dottor Nicola Calabrese, segretario Fimmg Bari - che li effettuano ma i tamponi. Non vogliamo che si ripeta con i test rapidi quello che è accaduto con la vaccinazione antinfluenzale, perché sarebbe l’ennesima beffa ai cittadini e ai loro medici"

Solo "tra i 10 e i 20 tamponi rapidi garantiti" per ogni medico di famiglia pugliese, una "goccia nel mare" dei bisogni in queste settimane Covid: è la denuncia fatta dalla Fimmg Bari che definisce "bluff" la situazione attuale nella regione.

"A mancare non sono i medici - spiega il dottor Nicola Calabrese, segretario Fimmg Bari - che li effettuano ma i tamponi. Non vogliamo che si ripeta con i test rapidi quello che è accaduto con la vaccinazione antinfluenzale, perché sarebbe l’ennesima beffa ai cittadini e ai loro medici". La federazione critica la Regione anche per la gestione dei vaccini Covid: "Siamo rimasti però interdetti nell’apprendere che i medici di medicina generale non rientrino tra le categorie ad elevata priorità. A fronte del crescente numero di decessi tra i colleghi anche in Puglia, confidiamo nel fatto che una dirigenza regionale così attenta alla sicurezza dei medici di medicina generale esonerati, comprenda che senza vaccinazione i medici di famiglia non possano essere esposti ad attività ad alto rischio" conclude Calabrese.

Foto Ansa (repertorio)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pochissimi tamponi rapidi per ogni medico di famiglia pugliese": per i dottori il piano è un bluff

BariToday è in caricamento