rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Attualità Libertà / Via Alessandro Manzoni

Via Manzoni come via Argiro: dal 2023 pedonalizzazione 'light' su tre isolati, "occasione per rilanciare il commercio"

Gli interventi dovrebbero cominciare a inizio anno. Il tratto sarà a partire da via Putignani (il cui accesso resterà aperto) per terminare all'altezza di via Nicolai

Una prima pedonalizzazione 'light' per rilanciare commercio e passeggio su una delle strade storiche della città, da tempo ormai in declino: dopo anni di idee e proposte, il 2023 sarà quello della chiusura al traffico di una parte di via Manzoni, nel quartiere Libertà di Bari. Un modello che ha avuto successo in altre zone del capoluogo, come ad esempio in via Argiro e via Roberto da Bari.

La chiusura al traffico ha permesso di aprire attività e bar riqualificando completamente strade che fino a poco tempo prima erano di passaggio con l'auto, sostanzialmente raddoppiando gli spazi di passeggio del Murattiano e facendo vivere zone anche ad orari differenti rispetto a quelle di apertura e chiusura dei negozi. Su via Manzoni l'idea è sicuramente più ambiziosa e di partenza meno semplice: si tratta, infatti, di creare un primo 'embrione' di una nuova zona pedonale, in un quartiere che al momento, di fatto, ne è sprovvisto.

L'argomento della pedonalizzazione di via Manzoni è stato al centro di un'audizione in Commissione comunale Lavori Pubblici richiesta dal consigliere Antonio Ciaula (Forza Italia) e alla quale ha preso parte l'assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso. Gli interventi dovrebbero prendere il via, in forma sperimentale, nei primi mesi del prossimo anno e saranno di concerto con eventi e attività in collaborazione con l'assessorato allo Sviluppo Economico, in modo da coinvolgere i gestori di negozi e locali. Il tratto interessato riguarderà tre isolati a partire da via Putignani (il cui accesso resterà aperto) per terminare all'altezza di via Nicolai: "Gli incroci - spiega Galasso - saranno attraversabili come per via Sparano. Dal punto di vista dei parcheggi vi sarà una piccola perdita di posti auto ma contiamo di recuperarli togliendo le fioriere e le sporgenze dai tratti non interessati alla pedonalizzazione. I vasi li riutilizzeremo per le aree chiuse". 

Si tratta "di un'opportunità - aggiunge l'assessore - che farà molto comodo alla ripresa dell'attività ma allo stesso tempo raccogliamo le esigenze dei residenti per evitare di perdere troppi posti auto". La pedonalizzazione 'light' è solo un primo passo per una idea, di lungo respiro, che porti a una valorizzazione complessiva di via Manzoni. Il sogno è quello di ricreare un'altra via Sparano, agendo però su una riqualificazione totale, togliendo marciapiedi e realizzando un'unica superficie pedonale. Un'idea ancora nel cassetto dei sogni, per la quale, però, conterà il parere di commercianti e residenti dopo questo 'assaggio' iniziale atteso tra pochi mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Manzoni come via Argiro: dal 2023 pedonalizzazione 'light' su tre isolati, "occasione per rilanciare il commercio"

BariToday è in caricamento