Attualità

"Firmò il manifesto sulla razza", il Consiglio comunale di Bari cancella l'intitolazione di una via allo scienziato Nicola Pende

Approvato un ordine del giorno proposto da Danilo Cipriani del gruppo Bari Bene Comune: "Rinominiamola onorando Alba De Cespedes, poetessa, giornalista, partigiana e animatrice fra le prime di Radio Bari".

La Città di Bari è pronta a cancellare l'intitolazione a Nicola Pende di una via tra i quartieri Carrassi e Poggiofranco di Bari. Ieri il Consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno proposto da Danilo Cipriani del gruppo Bari Bene Comune.

“Una strada di Bari, della nostra città, - dice Cipriani - non poteva restare dedicata a Nicola Pende, controversa figura di accademico fortemente legato al passato regime fascista e che firmò, insieme ad altri nove studiosi razzisti, il famigerato Manifesto della Razza. Non poteva restare così. Ieri la battaglia di Bari Bene Comune è stata vinta. È stato approvato, infatti, dal Consiglio Comunale un ordine del giorno da me presentato che impegna l'amministrazione comunale a rimuovere quel nome da una via della nostra città, da sempre portatrice di principi quali la democrazia, l'uguaglianza, la libertà”. Bari Bene Comune ha proposto al Consiglio di intitolare la strada alla scrittrice Alba de Cespedes, poetessa, giornalista, partigiana, animatrice fra le prime di Radio Bari nel 1943, la prima radio libera di una Europa ancora in gran parte sotto il giogo nazista: “Ringrazio per il prezioso supporto La Giusta Causa, Convochiamoci per Bari e Anpi” ha ribadito Cipriani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Firmò il manifesto sulla razza", il Consiglio comunale di Bari cancella l'intitolazione di una via allo scienziato Nicola Pende

BariToday è in caricamento