Attualità San Girolamo - Fesca / Lungomare Starita, 4

"Un'emozione grandissima": Patrizia dopo più di un mese incontra il marito ricoverato per Covid in Fiera

La casalinga, originaria di Parma ma da tanti anni a Bari, ha potuto stringere la mano a Luigi grazie alla legge approvata dal Consiglio regionale il 4 maggio scorso

"Un'emozione grandissima": per Patrizia, casalinga originari di Parma, è stato un momento unico, quello in cui ha rivisto il marito Luigi nel reparto di Terapia sub intensiva del Covid Hospital in Fiera del Levante a Bari. Non lo vedeva  dal 3 aprile, quando è stato ricoverato nella sala rossa del Policlinico di Bari per una insufficienza respiratoria causata dal Covid. Oggi ha potuto stringergli la mano e accarezzarlo di nuovo. 

Non vedeva il 68enne dal 3 aprile, quando è stato ricoverato nella sala rossa del Policlinico di Bari per una insufficienza respiratoria causata dal Covid. Oggi ha potuto grazie alla legge della Regione Puglia che dal 4 maggio consente le visite ai parenti ricoverati nei reparti Covid e no Covid, bloccate ormai da più di un anno a causa della pandemia. Nel Policlinico di Bari e nell'ospedale Covid in Fiera le visite sono cominciate giovedì scorso e fino ad oggi ce ne sono state sei. I familiari, come la signora Patrizia, vengono bardati con tute, calzari, mascherina, visiera e doppio guanto. Anche nell'ospedale Perrino di Brindisi sono partite da alcuni giorni. Sabato un figlio ha potuto stringere la mano al papà in fin di vita.

   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un'emozione grandissima": Patrizia dopo più di un mese incontra il marito ricoverato per Covid in Fiera

BariToday è in caricamento