We Love The Sea: il cleaning up della spiaggia cittadina barese di Pane e Pomodoro per gli amanti del mare

Il service storico promosso ogni anno dai ragazzi del Rotaract Club Bari Agorà e dalla Surfrider Foundation si terrà domenica 25 novembre

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Tutti armati di guanti e buona volontà, questo è lo slogan promosso dai ragazzi del Rotaract Club Bari Agorà che in persona del suo neo Presidente, avv. Paolo Iannone, collabora, come nelle precedenti edizioni, al progetto “We Love The Sea” nel capoluogo pugliese con la Surfrider Foundation, quale organizzazione ambientale non profit statunitense che opera per la protezione e la salvaguardia degli oceani, delle onde e delle spiagge del mondo. Difatti, la Surfrider Foundation concentra principalmente la sua attenzione ed attività sulle tematiche che riguardano la qualità dell'acqua, l'accesso alle spiagge e la loro preservazione al sostegno degli ecosistemi marini e costieri. Ebbene, come ogni anno, domenica 25 novembre, a partire dalle ore 9:30, a conclusione della stagione balneare, i volontari nel corso del cleaning up mostreranno ai partecipanti come piccole disattenzioni nella vita di tutti i giorni possano contribuire anche drammaticamente all’inquinamento dei mari e con essi tutto ciò che ne consegue sulla catena alimentare marina e di conseguenza sulla filiera del pescato. Una lodevole iniziativa dei ragazzi del Rotaract Club Bari Agorà, da sempre attenta alle problematiche cittadine.

Torna su
BariToday è in caricamento