Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Primo weekend con i nuovi divieti anticovid a Bari: stop asporto di bevande dalle 11, sì a consumazioni nei locali. Vietato 'stazionare' nei luoghi della movida

Scattano da questo fine settimana le restrizioni previste dalla nuova ordinanza emanata dal sindaco Decaro per evitare assembramenti nei luoghi più centrali della città: ecco cosa è possibile fare e cosa invece è vietato

No alla consumazione di cibo e bevande nei luoghi pubblici come strade, piazze, giardini, sì a quella nei locali, sia al banco che ai tavoli, siano essi all'interno o all'esterno dell'attività. E ancora: divieto di asporto di bevande dalle ore 11 per tutte le attività di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), mentre resta consentito il servizio di consegna a domicilio. E infine: divieto di 'stazionamento' nei luoghi della movida e nelle zone più centrali della città, "fatte salve eventuali code per garantire gli accessi contingentati negli esercizi commerciali".

Le misure per i weekend e il chiarimento del Comune

Scattano con questo weekend di dicembre le nuove restrizioni imposte dall'ordinanza emanata nei giorni scorsi dal sindaco Decaro con l'obiettivo di evitare assembramenti assembramenti nei fine settimana del periodo natalizio (e nei giorni delle vigilie di Natale e Capodanno). Il provvedimento, dunque, sarà valido nei weekend del 12-13, 19-20 e il 27 dicembre, con ulteriori restrizioni previste per i giorni 24 e 31. Ieri il Comune ha provveduto anche a fare chiarezza su alcuni punti dell'ordinanza che avevano suscitato proteste da parte di ristoratori e titolari di locali. Come spiegato anche dall'assessora alle Attività economiche, Carla Palone, dalle 11 in poi sarà comunque consentita la consumazione al banco o al tavolo.

Divieto di stazionamento: ecco in quali strade e piazze

Per quanto riguarda invece il divieto di stazionamento, valido dalle 11 alle 22 (saranno comunque consentite le file per accedere ai negozi), ecco le strade e piazze interessate: largo Giannella, piazza Diaz, molo San Nicola, lungomare Araldo di Crollalanza, via Cognetti, via XXIV Maggio, via Bozzi, via Fiume, via De Nicolò, largo G. Bruno, largo Adua, via Abbrescia (tratto compreso tra largo Adua e via Imbriani), piazza Eroi del Mare; corso Vittorio Emanuele, via Sparano, via Argiro, Piazza Umberto; piazza Mercantile e piazza del Ferrarese; via Venezia - tratto compreso tra piazza Ferrarese e il Fortino di Sant’Antonio; via Manfredi, Strada Palazzo di Città; via Pappacena, via Caccuri (incluso piazzetta), piazzetta dei Papi; via A. Volta, Giardini Raffaele De Bellis, via Buccari (tratto compreso tra via S. Lorenzo e via Gargasole); viale Einaudi (tratto compreso tra via Tridente e via Amendola).

Le restrizioni per il 24 e 31 dicembre 

Nei giorni delle vigilie di Natale e Capodanno, invece, è prevista la chiusura, per la sola vendita al pubblico e l'asporto di cibo e bevande, per tutte le attività di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) a decorrere dalle ore 11 del 24 dicembre e del 31 dicembre 2020 fino alle ore 5.00 dei giorni successivi. Chiusure delle attività commerciali al dettaglio alle ore 13, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari (anche per animali), di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi ed edicole. Consentito il servizio di consegna a domicilio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo weekend con i nuovi divieti anticovid a Bari: stop asporto di bevande dalle 11, sì a consumazioni nei locali. Vietato 'stazionare' nei luoghi della movida

BariToday è in caricamento