Attualità

Xylella fastidiosa: a Monopoli un convegno con esperti assicuratori per imparare a difendersi

Il 1 Giugno l’Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori incontrerà i produttori pugliesi per un confronto tecnico con esperti ed assicuratori del settore vivaistico.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

L’appuntamento è per il 1 Giugno dalle 10 in poi, nella sede dei Vivai Capitanio Stefano in C.da Conghia, 298 a Monopoli, per parlare di “Assicurazioni agevolate multirischio contro le calamità naturali - Opportunità di sviluppo per le imprese florovivaistiche", con esperti assicuratori e rappresentanti dell’Anve - Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori, tra cui il neo-eletto presidente Leonardo Capitanio. L’evento, organizzato in occasione della X Giornata Nazionale del Vivaismo Mediterraneo, è un appuntamento utile per chiarire dubbi, discutere insieme dei vantaggi del nuovo Piano Assicurativo Agricolo Nazionale 2018 (PAAN) e richiedere una consulenza ad esperti di assicurazioni nel settore delle aziende di produzione florovivaistica. Interverranno, tra gli altri, Albano Agabiti, Presidente dell’ASNACODI (Associazione Nazionale Consorzi di Difesa); Alessio Almoto, coordinatore delle commissioni tecniche del Consorzio italiano di Co-riassicurazione contro le calamità naturali in agricoltura; Nilton Meoni di AIB – All Insurance Broker; Andrea Berti Direttore CODIPRA Trento(Consorzio di Difesa Produttori Agricoli) e Donato Boscia, dell’Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante CNR di Bari. Durante la giornata si parlerà anche degli ultimi aggiornamenti sull'emergenza della Xylella fastidiosa e sull’attività di audit della Commissione Europea in Salento, a cui Leonardo Capitanio ha partecipato in qualità di rappresentante dei vivaisti italiani, ribadendo la necessità di essere tutelati e di continuare a produrre. “Siamo in difficoltà e non sarà semplice adeguarci – ha detto a Brindisi durante uno degli ultimi incontri con i rappresentanti dell’Ue - ma abbiamo la necessità di continuare a lavorare ed esportare, nella piena legalità, e proteggendo la nostra credibilità con le aziende all’estero.” Non solo ulivi, dunque. Perché in Puglia, anche oltre alla zona interessata dalla diffusione del parassita, “c’è già una grave emergenza vivai nella zona del Salento - ha spiegato Capitanio - dove è vietata la piantumazione e la movimentazione di una lunga lista di specie arboree, ornamentali e frutticole”. A rischio, insomma, ci sono anche piante mediterranee come l’oleandro, il rosmarino, la ginestra, il mirto e altre specie utilizzate per decorare ville e resort. A conclusione dell'incontro verranno assegnati due Premi di Laurea "Stefano Capitanio" ai migliori studenti laureati, valutati da una giuria di esperti ed operatori del settore. La partecipazione è libera e gratuita, chi è interessato deve solamente inviare il modulo di iscrizione entro il 31 maggio all’indirizzo mail segreteria@anve.it. L’evento prevede anche il rilascio dei crediti formativi per Dottori Agronomi e Dottori Forestali, Periti Agrari e Periti Agrari Laureati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Xylella fastidiosa: a Monopoli un convegno con esperti assicuratori per imparare a difendersi

BariToday è in caricamento