menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Stop a prime confessioni, comunioni e cresime nella Diocesi di Bari-Bitonto: "Riprenderanno quando la Puglia sarà zona gialla"

Saranno comunque celebrati i matrimoni tenendo conto di "un attento monitoraggio degli invitati nel rispetto del numero contingentato, secondo la disponibilità della chiesa". Funerali all'aperto per i deceduti Covid

Stop a prime Confessioni, prime comunioni e cresime nella diocesi di Bari-Bitonto fino a quando la Puglia non tornerà a essere zona gialla Covid poichè rappresentano un "inevitabile motivo di incontro tra parenti e persone care". Ad affermarlo è la stessa istituzione religiosa in una nota. La decisione è stata presa a causa "dell'incremento della diffusione del contagio da coronavirus nel territorio regionale e nell'area metropolitana" di Bari per evitare assembramenti.

Saranno comunque celebrati i matrimoni tenendo conto di "un attento monitoraggio degli invitati nel rispetto del numero contingentato, secondo la disponibilità della chiesa". I funerali di chi non sopravvive al Covid "saranno celebrati in cimitero e all'aperto, con il solo rito delle esequie - spiega una nota - la messa potra' essere celebrata in chiesa, non prima degli otto giorni dall'evento luttuoso". L'Arcidiocesi spiega che "l'unico obiettivo + la salvaguardia della salute di tutti, in un momento particolarmente critico per la nostra regione e in particolare per la provincia di Bari". Infine, "la partecipazione alle celebrazioni liturgiche rimane affidata alla coscienza dei singoli, nel rispetto delle condizioni di salute di ciascuno. Auspicando al più presto una situazione piu' favorevole, confidiamo di tornare a celebrare insieme con gioia le tappe di crescita e di vita dei nostri percorsi di fede".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento