Cannella, la spezia dalle mille virtù terapeutiche: tutti i benefici

Color terra e inconfondibile aroma che sprigiona attraverso i cannelli: tutto sulla cannella, la spezia profumata dalle numerose virtù benefiche

Le spezie sono tante e utilizzate sia in cucina che per infusi, sostituiscono l'utilizzo smisurato del sale e aiutano il nostro organismo a combattere alcuni malanni di stagione e altre problematiche legate all'alimentazione. Oggi vi parliamo della cannella, la spezia dalle mille virtù terapeutiche, dal suo color terra e dall'inconfondibile e piacevole aroma che sprigiona attraverso i cannelli. Contiene ferro, calcio, potassio, zinco, selenio, rame, fosforo e manganese. Vitamine del gruppo B, vitamina C, A, E e K. È molto ricca di fibre.

Origini

La cannella o cinnamono appartenente alla famiglia delle Lauraceae, in particolare si divide in Cinnamomum zeylanicum dalle origini molto lontane, lo Sri Lanka, e la Cinnamomum cassia che proviene dalla Cina. La prima ha un sapore molto più deciso e aromatico mentre l'altra più aspro. Oggi la possiamo acquistare in polvere o in cannelli, dei piccoli cilindri di corteccia essiccati.

Proprietà e benefici

Le proprietà più note sono legate al suo effetto riscaldante. Per questo è un ottimo rimedio naturale contro raffreddore e influenza. Va bene sia nel periodo invernale sia nei mesi caldi, poiché stimola la sudorazione. Ma la cannella è anche un potente antiossidante per cui contrasta l’invecchiamento cellulare e aiuta a rafforzare il sistema immunitario.

Inoltre, la cannella migliora la digestione e rallenta la velocità di svuotamento dello stomaco dopo un pasto. In tal modo regola la glicemia e riduce gli attacchi di fame nervosa, dovuta a picchi e cadute dei livelli di zucchero nel sangue. Cura anche alcuni fastidi dell’intestino, come costipazione, diarrea, flatulenza e dispepsia.

Ottima come rimedio nell’alleviare i dolori mestruali e regolare il ciclo. In gravidanza è bene limitarne il consumo, poiché potrebbe determinare contrazioni uterine non desiderate. Riguardo il suo potere afrodisiaco, è stato accertato che aiuta a bilanciare gli ormoni favorendo la fertilità. E ancora, la cannella aiuta a sciogliere muscoli e articolazioni, nonché dona sollievo in caso di dolori causati dall’artrite. Stimola il sistema nervoso, favorendo la concentrazione e la memoria, ma anche la creatività e l’ispirazione. Per cui, può essere utilizzata come ausilio anche in caso di demenza senile o malattie neurodegenerative come l’Alzheimer e il Parkinson.

La cannella, poi, favorisce la circolazione sanguigna grazie alle sue proprietà di fluidificare il sangue. Assumere mezzo cucchiaino di cannella al giorno (3 grammi) può donarci svariati benefici. Oltre a ridurre i livelli di zucchero nel sangue, contribuisce ad abbassare i trigliceridi e il colesterolo Ldl (quello “cattivo”). Recenti studi hanno dimostrato che tiene sotto controllo la produzione di insulina e può essere utile nel caso di diabete tipo 2.

Bevande alla cannella ottime per la salute

Per combattere l’influenza e innalzare le difese immunitarie è ideale una tisana alla cannella. Prendere un bastoncino di cannella e metterlo in un recipiente con sufficiente acqua per una tazza. Mettere il tutto sul fuoco e portare a ebollizione per qualche minuto, dopodiché far decantare e poi filtrare. Bere la tisana calda, così com’è oppure dolcificata con miele o succo di agave o di acero. Per potenziare l’effetto rinforzante del sistema immunitario, alla preparazione del decotto, aggiungere un pezzo di radice di zenzero fresco. Procedere nella preparazione allo stesso modo. L’accostamento delle due spezie dona alla vostra bevanda un profumo unico.

Potete aggiungere la cannella, in polvere, a qualsiasi bevanda calda desideriate, the o tisane che siano. Ottima aggiunta al caffè, classico o di cereali e cicoria. Mettere un cucchiaino di cannella nel caffè al posto dello zucchero, può diventare una sana abitudine. Il sapore dolciastro della cannella, infatti, rende il caffè gustoso ed è un modo per assumere meno calorie, evitando di ingerire “veleno” (lo zucchero bianco in particolare), oltre a beneficiare degli effetti positivi di questa versatile spezia. La mattina come energica colazione “alternativa”, la sera per conciliare il sonno e durante la giornata, per una gradevole pausa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si chiama ''1997 BQ'' ed è il gigantesco asteroide in avvicinamento alla Terra

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Le Frecce Tricolori tornano a Bari: il 28 maggio tappa del 'Giro d'Italia' per le vittime del Covid-19

  • In Puglia 27 nuovi casi di Coronavirus, Lopalco rassicura sull'impennata dei contagi: "Numeri riferiti a periodi precedenti"

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Sette grandi personalità per far ripartire la Puglia: è il gruppo strategico nominato da Michele Emiliano

Torna su
BariToday è in caricamento