Mangiare castagne fa bene! Le proprietà del tipico frutto autunnale

Dentro una buccia marrone, grande e resistente, c’è una polpa che ha straordinarie caratteristiche energetiche e nutritive: tutto sulle castagne

©Pixabay


L'autunno arriva con i suoi i colori, odori e i gusti tipici di questa particolare e affascinante stagione. In questo periodo dell'anno, tra i frutti più conosciuti e amati per le sue proprietà ricordiamo le buonissime castagne. Le castagne sono un frutto molto prezioso, appartengono alla famiglia delle fagaceae e sono molto diffuse nell’Europa meridionale e in particolare in Italia, sia per le loro proprietà che qualità. Dentro una buccia marrone, grande e resistente, c’è una polpa che ha straordinarie caratteristiche energetiche e nutritive.

Caratteristiche e versatilità

Le castagne sono i frutti del castagno, da non confondere con i semi dell’ippocastano, conosciuti come castagne matte e non commestibili; si differenziano dai marroni, per la forma rotondeggiante e minuta, la buccia più spessa e il colore più chiaro. Un aspetto molto apprezzato dai consumatori di castagne è la loro versatilità, che le rende adatte a tantissime ricette sia dolci che salate e dolci. Si prestano bene alla cottura al forno, ma anche al microonde, in alternativa è possibile mangiarle fredde nella versione secca.

Proprietà nutrizionali

Le castagne sono ricche di carboidrati complessi (amido), fibreproteine e sali minerali. Tali aspetti nutrizionali le rendono un alleato della salute e per questo in autunno non dovrebbero mancare nelle nostre tavole tra la frutta e verdura autunnale. Nel dettaglio, tra le vitamine contenute nelle castagne troviamo la vitamina A, B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 (niacina), B5, B6, B9 (acido folico), B12, C e D. Tra gli aminoacidi presenti nelle castagne citiamo l'acido aspartico, l'acido glutammico, arginina, serina e treonina. Inoltre, le castagne contengono potassio (antisettico, rinforza muscoli e ghiandole), fosforo (calcificante, collabora alla formazione della cellula nervosa), zolfo (antisettico, disinfettante, contribuisce all'ossificazione), sodio (utile alla digestione e all'assimilazione), magnesio (coadiuva alla formazione dello scheletro e agisce come rigeneratore dei nervi),calcio (ossa, sangue, nervi), cloro (ossa, denti e tendini). 

Benefici

Sazianti, ricche di fibre e minerali, sono molto utili in caso di anemia stanchezza psicofisica, grazie al loro elevato apporto calorico (circa 287 calorie in 100 grammi), e ancora in gravidanza, in virtù del loro apporto di acido folico che previene malformazioni fetali. Inoltre, le castagne riducono il colesterolo e riequilibrano la flora batterica. Il buon apporto di fibre le rende ottime alleate dell'intestino, infatti sono particolarmente adatte a combattere la stitichezza. Infine, migliorano anche il sistema nervoso potenziando l'attenzione e la memoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Covid, Emiliano chiude tutte le scuole in Puglia: da venerdì 30 ottobre stop alla didattica in presenza

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento