Fecola di patate: l'amido naturale privo di glutine e grassi

Molti di noi la usano per preparare dolci o addensare creme e zuppe: tutti i benefici della fecola di patate in cucina e per la nostra salute

©freepik

Si usa in cucina per preparare dolci o addensare creme e in generale nella pasticceria, deriva dal tubero della pianta della patata ed è un ingrediente prezioso per molte ricette: oggi vi parliamo della fecola di patate.

Si tratta di un amido inodore ed è infatti facilmente inseribile nelle ricette, insieme o in sostituzione delle comuni farine bianche. E, sebbene si presti molto a preparazioni dolci e lievitate, si può utilizzare in tantissimi altri modi.

Da dove nasce? Si ricava dalla lavorazione dei tuberi, i granuli della fecola di patate vengono estratti dalla lavorazione delle patate, essiccati e trasformati poi in una polvere molto sottile. Una delle sue principali caratteristiche è infatti la capacità di assorbire i liquidi, che ne fa un ottimo addensante.

Molto utilizzata in pasticceria, la fecola di patate è ottima anche nelle ricette di chi soffre di celiachia in quanto, oltre a non contenere grassi, è completamente priva di glutine.   

Ma quali sono i suoi benefici?

  • Grazie alla presenza di uno zucchero chiamato amilopectina, capace di richiamare acqua nel lume intestinale, la fecola è un ottimo aiuto contro la stitichezza

  • L’amido contenuto nella fecola possiede proprietà molto simili a quelle delle fibre, e per questo favorisce la regolarità intestinale

  • Composto in gran parte da zuccheri semplici, l’amido della fecola velocizza l’innalzamento della glicemia permettendo un veloce recupero fisico dopo grandi sforzi. Per questo motivo è un grande alleato di chi pratica sport. 

  • Svolgendo un’azione lenitiva sulla pelle, aiuta in caso di rossori o irritazioni. Inoltre, facilitando la regolare produzione di sebo, è ottima per chi soffre di pelle grassa. 

Ecco quindi come impiegarla al meglio in cucina. La fecola di patate viene utilizzata soprattutto nella preparazione di dolci, in quanto la sua consistenza spumosa aiuta a renderli più soffici. Parliamo più che altro di muffin, plumcake e ciambelloni, sebbene risulti essere ottima anche per la preparazione del pan di Spagna. Interessante sapere poi che, di recente, la fecola ha cominciato ad essere preferita alla farina bianca nella preparazione della crema pasticcera. 

Ottima sostituta delle uova (la stessa capacità addensante dell’uovo la si può ottenere con due cucchiai di fecola di patate), mescolata a temperatura ambiente è un perfetto addensante anche per vellutate e zuppe. Senza contare che, grazie ad una consistenza più leggera rispetto a quella della farina di frumento, sa rendere più veloce il processo di lievitazione degli impasti, sia dolci che salati.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Temporali in arrivo nel Barese: la Protezione civile lancia l'allerta meteo gialla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento