Miele grezzo: il dolce alleato della nostra salute

I nostri antenati conoscevano le proprietà del miele ed infatti gli attribuivano numerosi benefici. Scopriamo insieme perchè il miele, soprattutto quello grezzo, sia da preferire allo zucchero raffinato

Oggi parliamo del miele e delle sue proprietà benefiche sul nostro organismo. I nostri antenati lo sapevano quanto bene facesse il miele alla salute ed infatti gli attribuivano numerosi benefici. In particolare 'il miele grezzo fresco' è un vero e proprio pozzo di elementi nutritivi: minerali, vitamine, enzimi, antiossidanti, aminoacidi. La presenza o meno delle sostanze in esso presenti dipende dai pollini e propoli prelevati dalle api in natura. Vediamo insieme quali sono le proprietà del miele e perchè fa bene al nostro organismo.

Perchè mangiare il miele grezzo?

Si consiglia l'assunzione di miele grezzo perchè gran parte dei componenti del miele buoni per la nostra salute vengono purtroppo eliminati dopo il processo di pastorizzazione e dai trattamenti termici. 
Tuttavia accade che anche il miele non pastorizzato perda gran parte dei suoi principali componenti in seguito ad una prolungata esposizione alla luce e o alle fonti di calore durante il ciclo di produzione, conservazione e vendita al dettaglio.
E' consigliabile acquistare il miele grezzo dai piccoli produttori di miele, gli apicoltori

Mantiene bassi i livelli di glicemia nel sangue

Continuando su questa scia quindi diversi studi hanno dimostrato che il consumo abituale di miele grezzo migliora e controlla il livello di zuccheri nel sangue e quindi risulta anche un buon ingrediente soprattutto per i diabetici. Ovviamente va consumato con moderazione.

Benefici per lo stomaco

Il miele risulta anche un gastro-protettore naturale, ottimo contro le infezioni come gastrite, duodenite o ulcera dello stomaco. E' un grande alleato nella riparazione dei tessuti danneggiati dello stomaco e agisce come un potente anti-infiammatorio.

Antibiotico e antifungino naturale

Diversi studi hanno messo in evidenza come il miele sia un grande antibiotico nei confronti di numerosi batteri In particolar il miele di melata e quello di eucalipto sono potenti battericida nei confronti di vari microrganismi come ad esempio lo Strafilococco Aureo, uno dei peggiori patogeni per l'uomo.

Buono per il fegato

Nel miele, a differenza dello zucchero bianco o di canna, troviamo il glucosio separato dal fruttosio: il glucosio fornisce l'energia al momento dell'assunzione mentre il fruttosio rimane nel fegato come glicogeno fungendo da riserva energetica.

Energizzante

A differenza dello zucchero raffinato e di qualsiasi dolcificante il miele è un energizzante naturale facilmente assimilabile dall'organismo umano e non genera un innalzamento innaturale della glicemia. Il miele è ottimo soprattutto per chi fa sport, si può assumere prima e dopo gli allenamenti ed è una buona alternativa alle bevande energetiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commando assalta tir pieno di prodotti alimentari e sequestra autista: caccia ai malviventi

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Lutto nel mondo dello spettacolo: è morta Matilde Lomaglio, volto barese della tv negli anni '80

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

  • Come proteggersi dal contagio del ''Coronavirus'': le mascherine, i disinfettanti e le abitudini igieniche

Torna su
BariToday è in caricamento