L'ora migliore per bere il caffè: quando e come agisce la caffeina sul nostro corpo

C'è chi lo beve la mattina appena sveglio e chi dopo pranzo: esiste però una fascia oraria ben precisa per berlo e avere dei benefici sul nostro corpo

©Freepik

Il caffè rappresenta per la maggior parte di noi quel pizzico di energia per cominciare la giornata. E' quindi immediato associarlo alla colazione del mattino, il momento più popolare per poterlo gustare e quindi mandare via la sonnolenza.

L'ora migliore per bere il caffè': quale?

Alcuni studi condotti da un ricercatore dell'University of the Health Sciences di Bethseda affermano che l'ora migliore per bere il caffè non è tra le 7 e le 9 di mattina ma tra le 9.30 e le 11.30 di mattina.

I benefici della caffeina sono molto più potenti 3 o 4 ore dopo il risveglio che appena alzati dal letto: in questo momento i livelli di cortisolo sono già alti e le proprietà della caffeina sono praticamente inficiate.

A metà mattina (quindi tra le 9.30 e le 11.30), quando la concentrazione del cortisolo inizia a diminuire, bisognerebbe dare al nostro corpo quello sprint necessario a riattivare il cervello ed arrivare fino alla prossima pausa.

Altri recenti studi hanno invece dimostrato che non bisognerebbe bere mai caffè dopo le ore 16. La caffeina è in grado di disturbare il sonno fino a sei ore dopo averla assunta. 

Allo stesso modo bere caffè senza aver prima mangiato qualcosa stimola la secrezione di acido cloridrico e può far andare incontro a rischi come la gastrite, l'ulcera, il reflusso gastroesofageo, alterazione del ritmo circadiano, aumento di sensazioni di ansia e difficoltà nel concentrarsi. 

E' quindi sufficiente mangiare anche solo un semplice biscotto prima di bere il primo caffè della giornata. Se invece si beve caffè dopo aver consumato un pasto favorisce la digestione proprio grazie al fatto che stimola la secrezione di acido cloridrico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

Torna su
BariToday è in caricamento