Alimentazione

Smagliature, come e perchè compaiono: la dieta per prevenirle

Si possono prevenire le smagliature con una giusta alimentazione: ecco qualche consiglio utile

©Foto di Karolina Grabowska da Pexels

La nostra pelle è elastica ma quando il corpo vive un cambiamento fisico importante, come durante l'adolescenza o in gravidanza possono comparire le smagliature, cicatrici che si presentano sulla cute. Inizialmente si presentano con un aspetto rossastro che si attenua nel tempo, diventando bianche. Le smagliature sono un inestetismo alquanto diffuso, odiato e combattuto che accomuna entrambi i sessi, non solo le donne.

Compaiono più comunemente sulla superficie interna delle cosce, sui glutei, fianchi, seno e ventre e ne esistono due tipologie, le Striae rubrae, o smagliature rosse, e le Striae albae, o smagliature bianche. Le prime caratterizzano lo stadio iniziale dell’infiammazione mentre quelle bianche, rappresentando lo stadio cronico della lesione, sono vere e proprie cicatrici, più difficili da trattare.

Perché compaiono le smagliature?

I principali fattori responsabili dell'insorgenza delle smagliature sono le rapide variazioni delle forme corporee, lo stress eccessivo e prolungato, alcune malattie e le terapie a lungo termine con corticosteroidi. Esse si formano perché le fibre del tessuto collageno non si allungano a sufficienza e, non riuscendo a seguire i cambiamenti del corpo, creano una lacerazione all’interno del tessuto stesso, questo “gioco” di stiramento e allungamento delle fibre porta, appunto, alle smagliature.

Come intervenire 

La prevenzione è fondamentale perché, una volta formate, sono più difficili da eliminare. L’idratazione è la chiave per prevenire le smagliature ed attenuarle. Bere tanto e applicare regolarmente prodotti nutrienti è importantissimo per aiutare la pelle a diventare più elastica. Quelle rosse, essendo più recenti, sono più semplici da trattare rispetto a quelle bianche, contro le quali si possono comunque ottenere risultati molto soddisfacenti. L'alimentazione gioca un ruolo fondamentale nel prevenire questo fastidioso inestetismo. Ecco allora qualche consiglio utile.

La dieta per prevenire le smagliature

Secondo il dottor Konstantinos Spaniolas, del Bariatric and Metabolic Weight Loss Center della Stony Brook University, - leggiamo su gqitalia.it - è meglio perdere non più dell'uno percento del proprio peso corporeo ogni settimana. In questo modo non solo si preservano i muscoli, ma si riduce anche la probabilità di contrarre le smagliature: quindi, il primo consiglio è proprio quello di seguire una dieta sana ed equilibrata che ci faccia perdere peso in modo graduale e salutare.

Come già accennato, bere molta acqua può aiutare: la pelle idratata tende a sviluppare smagliature meno rispetto alla pelle secca. Attenzione, però: le bevande che contengono caffeina possono aumentare il rischio di sviluppare smagliature. Se bevi caffè, quindi, fai in modo di assicurati di bilanciare l'assunzione di liquidi con acqua e tisane.

Anche mangiare cibi che migliorano la salute della pelle può aiutare. Assicurati che la tua dieta includa alimenti ricchi di vitamina Cvitamina Dvitamina E, zinco e proteine. Un modo per assicurare al proprio corpo una buona varietà di nutrienti è scegliere cibi non trasformati e di vari colori. 

Il collagene svolge un ruolo importante nel mantenere la pelle forte ed elastica: aiuta a ridurre la comparsa delle rughe, ma può anche essere importante per prevenire le smagliature. La vitamina C è un nutriente importante per lo sviluppo del collagene, e si trova in molta frutta (soprattutto negli agrumi come arance e limoni) e verdura.

Sempre su su gqitalia.it si legge che uno studio scientifico ha riscontrato una correlazione tra bassi livelli di vitamina D e maggiore incidenza delle smagliature. Saranno necessarie ulteriori ricerche, ma questi primi risultati suggeriscono che il mantenimento di un buon livello di vitamina D (che si trova in funghi, fegato, olio di fegato di merluzzo, burro, formaggi grassi, sgombro e tonno, ma si può anche assumere efficacemente attraverso gli integratori) può ridurre il rischio. 

Anche lo zinco è molto importante per la salute della pelle: aiuta a ridurre l'infiammazione e svolge un ruolo fondamentale nel processo di guarigione delle ferite. Le prove di una connessione tra zinco e smagliature sono ancora poche, ma i cibi ricchi di zinco (ad esempio noci e pesce) possono contribuire a mantenere la pelle sana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smagliature, come e perchè compaiono: la dieta per prevenirle

BariToday è in caricamento