Spellatura: come eliminare la pelle morta dell'abbronzatura

Quando ci si espone al sole l'unico vero modo per prevenire la spellatura è proteggersi altrimenti andiamo incontro a scottaure e successive spellature: scopri come eliminare la pelle morta

Quando ci si espone al sole l'unico vero modo per prevenire la spellatura è proteggersi. Bisogna ricordare che la protezione è importante anche per prevenire il melanoma. La crema solare va messa ogni volta che ci esponiamo possibilmente nelle ore più calde usando una 50 e dopo esserci abbronzati passare alla 30. La crema va applicata prima di esporsi al sole e più volte durante la giornata in spiaggia o in piscina.

Un'esposizione troppo prolungata, specie nelle ore più calde della giornata ci può portare ad avere delle scottature. Dobbiamo restare sempre idratati, cercando di bere molta acqua seguire un'alimentazione sana ricca di frutta e verdura. E' buona norma poi idratare bene la pelle anche dopo l'esposizione al sole con una crema dopo-sole lenitiva e nutriente.

Tuttavia le spellature di fine stagione sono sempre dietro l'angolo e per poter eliminare la pelle che viene via lo scrub è il metodo più utilizzato per sbarazzarsi della pelle morta. Si utilizza una volta a settimana in genere ma quando si parla di spellamento va effettuato anche a cadenza giornaliera per normalizzare la pelle. Il guanto di crine è anche ottimo per questo tipo di trattamento. 

Cosa fra lo scrub? Lo scrub tira via la pelle "vecchia"e si può tranquillamente realizzare in casa con ingredienti reperibili come farina di riso, miele e bicarbonato di sodio.

Dopo lo scrub se si è soggetti a scottature l'utilizzo di fettine di pomodoro ridona alla pelle un aspetto tonico e rilassato.

Fatto lo scrub è importante idratare la pelle utilizzando una crema molto ricca, o anche un olio naturale come olio di argan, olio di coccoavocado.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento